martedì 11 febbraio 2014

Orologi a carica di luce

Visti le mie mille seccature legate al cambio pila nel mio negozio, in molti qui nei commenti mi dicono "ma ora esistono gli orologi a carica di luce, sei salvo!".

See... salvo un cazzo.

Voglio innanzi tutto chiarire che i Citizen Eco-Drive (che appunto funzionano con la luce, sia artificiale che solare) sono fra gli orologi che più vendo nel mio negozio. Hanno un ottimo rapporto qualità/prezzo, fanno tanta pubblicità quindi spesso il potenziale cliente entra in negozio con già una conoscenza su quel che cerca.
E poi sì, funzionano senza pila e questo attira in molti, è una cosa che funziona veramente bene, io stesso ne porto uno al polso e in 3 anni non ha mai avuto problemi, anche quando lo sostituisco con il mio orologio automatico. Sono felice al 100% di vendere Citizen, è un'ottima marca e lavorativamente mi dà soddisfazioni.

Detto questo, mi preme assicurare che quando vendo un orologio del genere spiego sempre, sempre, sempre, che funziona con la luce "se si indossa ogni giorno è sempre al massimo della carica, ma anche se non lo mette per due mesi l'orologio va avanti uguale". Poi sottolineo che "la riserva di carica è di 5 mesi: se lo si mette via carico al massimo, può stare 5 mesi al buio e continua ad andare". Poi c'è sempre il genio che chiede "ma allora di notte continua a funzionare?", o lo spiritoso che mi chiede se si ferma quando il cielo è nuvoloso e piove. Ma tralasciamo...

Quindi, il cliente è totalmente informato del funzionamento, di solito escono belli felici di questa tecnologia.

Il problema è che poi queste persone o si dimenticano di quel che gli dico, o si rincoglioniscono semplicemente, o che ne so.

Il fatto è che ogni settimana che il Signore ha creato, almeno due persone mi portano un eco-drive chiedendo di cambiare la pila. Quando pazientemente faccio notare che sono orologi a carica di luce, ergo non hanno la pila, i clienti cascano dalle nuvole, è un fioccare di facce stupite, di "eh? ma come? ma io...! ah!" seguiti da varie storie di come dovrebbero funzionare orologi solari in condizioni critiche, tipo 2 anni in cassetta di sicurezza, 15 anni dalla comunione in un cassetto, oppure "in una vetrinetta che ogni tanto la luce la prende" (non avete idea di quante persone, a quanto pare, tengono i loro orologi "in vetrinette che ogni tanto prendono la luce", boh, è una casistica elevata!).

Ormai ho l'abitudine in questi casi di farmi lasciare l'orologio e di metterlo io sotto carica (ovvero: alla luce, dietro le finestre), perchè le facce stupite e gli "eh? ma come?" proseguono anche mentre dico che appunto basta metterli bene sul balcone o dietro la finestra e in mezza giornata ripartiranno. Non capiscono proprio il concetto di "carica solare", nei rari casi in cui si portano via l'orologio per caricarlo loro, dopo 3 ore me lo riportano lamentandosi che ancora non funziona.

Morale della favola, parte 1: per me, la perdita di tempo a servire il cliente è uguale a quella impiegata per farmi lasciare e poi restituire un orologio per la pila, solo che in questo caso non ci guadagno mezzo euro.

Morale della favola, parte 2: tenendo conto che in media vendo una dozzina di eco-drive al mese, e che ogni settimana mi arrivano 2-3 di questi furboni (di mezza età, anziani, ma pure giovani - non ci sono differenze) che non hanno idea di come funziona l'orologio, io mi chiedo: ma quanto sono rincoglioniti, nel mio paese?

Morale della favola, parte 3: see, salvo un cazzo. Datemi le pile da cambiare, a sto punto...

15 commenti:

  1. il problema non è la luce sull'orologio, è il buio nella mente...

    RispondiElimina
  2. Ce l'hanno eccome la batteria, anche se è a carica fotovoltaica.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie mille per la spiegazione. Ma l'articolo in effetti l'hai letto, o sei arrivato subito alle conclusioni per dimostrare a tutti che lo sai che c'è dentro un accumulatore?
      E in ogni caso questo, come giustifica il fatto che la gente voglia "cambiare la pila"? Sono tutti esperti e sono sicuri che dopo 10 anni di cariche, la batteria a carica fotovoltaica si va esaurendo ed è meglio cambiarla? O saranno solo degli smemorati che non si ricordano che l'orologio se lo metti sotto la luce si ricarica?

      Elimina
  3. io ho lasciato l orologio solare in un cassetto per 14 anni
    adesso l ho tirato fuori e non mi si ricarica facilmente
    il problema è anche che vivo nel Nord Europa e qua di luce ce né veramente poca...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ehhh...come si suol dire " ce l'hai in c**o " ...

      Elimina
  4. quanti anni di vita ha un accumulatore?
    non credo sia eterno...
    e poi tra i solar quale scegliere? citizen, seiko, casio o quale altro????

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Citizen tutta la vita!
      Male che vada Casio...Ovviamente non è eterno come tutto e dipende da come usi l'orologio!
      Diciamo che per esperienza una media di 10-12 anni trattato bene e 7-8 trattato meno bene.
      In alcuni casi 2-3 se sei un cretino e te lo dimentichi in un cassetto (e ce n'è di cretini).
      Se vi sembra poco considerate quanto dura una batteria di un cellulare e cambierete idea!

      Elimina
  5. Ho un eco-drive (no radiocontrollato). L'ho portato 4 volte in assistenza perché si fermava continuamente nonostante lo portassi al polso. L'ultima volta (1 settimana fa) dopo 6 ore dal ritiro avventuo dopo la riparazione si è rifermato di nuovo.
    Hai qualche consiglio da darmi?
    Grazie

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma che riparazione hanno fatto? Hanno sostituito l'accumulatore? Di solito c'è una garanzia per queste riparazioni, sia che si sia cambiato l'accumulatore, che si sia riparato il movimento. Se si continua a fermare e l'accumulatore è nuovo (o è comunque a posto), allora è un problema di movimento e va revisionato come un qualsiasi orologio (sempre che ne valga la pena). C'è da dire che a memoria, in 10 anni ho cambiato una ventina di accumulatori in tutto, e non ho mai (ma proprio mai!) revisionato un Citizen. Quindi di solito gli orologi hanno un buon movimento funzionante, ma gli incidenti possono comunque succedere... Senti un po' chi ti ha riparato l'orologio cosa dice. Ripeto, almeno un minimo di garanzia dovrebbe esserci, a seconda di quel che hai fatto.

      Elimina
    2. Grazie mille della risposta.
      L'orologio ha compiuto 2 anni a Marzo. L'assistenza ha sempre operato in regime di garanzia, ma non è mai stata fatta nessuna sostituzione o riparazione.
      Mi dicono che l'hanno solo tenuto in carica ed in osservazione e che secondo loro no ha nessun problema. Secondo loro è colpa del mio utilizzo, ma io non faccio altro che tenerlo al polso.
      La cosa strana è che le ultime due volte l'ho portato in assistenza perché non mi dava nemmeno l'avviso dello scatto ogni 2 secondi: si fermava direttamente. Addirittura ripreso alle 11 di mattina dall'assistenza, alle 18 era fermo nuovamente; e questo dopo che lo avevano tenuto in carica loro per delle settimane.

      Elimina
    3. Sempre io. A distanza di 2 settimane l'orologio continua a dare problemi: tenuto alla luce del sole per un giorno intero, dopo due giorni al polso si è rifermato nuovamente. Lo rimetto al sole e riparte, ma non è anomalo che dopo due giorni si fermi?
      Non so più a chi portarlo perché al centro assistenza autorizzato citizen mi dicono che non ha nessun problema.
      Consigli?

      Elimina
    4. Fai presente che la riserva di carica deve essere di almeno sei mesi e che se loro ti riconsegnano l'orologio e dopo due settimane è fermo proprio bene bene non è che va....
      Non è questione di illuminazione ma di accumulatore!
      Fino l'anno scorso con poca spesa te la cavavi facendo arrivare un accumulatore nuovo..con quest'anno per una scelta idiota della ditta produttrice (non vogliono ammettere che gli accumulatori hanno una durata di 8-10 anni e ogni tanto qualcuno fa le bizze anche prima) l'orologio va spedito con relative spese, prova impermeabilità e intervento.
      Se chi te l'ha venduto è serio te lo fa a spese sue se sei fuori garanzia.
      Un collega di orolfrust

      Elimina
  6. Mia moglie mi ha regalato un Citizen Ecodrive per Natale. Io l'orologio lo indosso sempre notte compresa ma mi su è fermato 2 volte e 4/5 volte è rimasto indietro di una 20ina di minuti.
    Ma succede solo a me?

    Saluti
    Golzio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Opzione 1:
      per sbaglio potrebbe essersi sollevata la corona togliendo il contatto con l'accumulatore fermandosi per questo motivo.

      Opzione 2:
      l'orologio ha qualche problema e va portato dove è stato acquistato e quindi mandato in assistenza assieme alla garanzia (tessera di plastica nera compilata con data, modello e timbro del negozio)
      per vedere di risolverlo.

      Quando lo vedi fermo prova a sentire se la corona è in posizione o se è sollevata.
      Il fatto che lo porti la notte è comunque ininfluente del punto di vista della carica e del suo buon funzionamento.

      Un collega di orolfrust

      Elimina