venerdì 13 gennaio 2023

2023, benvenuto

Giovedì 12 Gennaio, terzo giorno di apertura del negozio. Ho fatto una cosa di cui non vado fiero - non tanto per quel che ho fatto, ma perché poi son rimasto nervoso tutto il giorno.

Ho urlato forte contro una cliente, e per evitare di bestemmiarle molto forte in faccia, ho dato un pugno molto pesante al bancone. Il tutto per una cosa che normalmente non mi tocca nemmeno più di tanto.

Tizia, 80 e passa anni. Deve cambiare la pila all'orologio.

"Sì, nessun problema, me lo deve lasciare e viene pronto domani mattina"

"Domani? No..."

"E' una cosa che fa il tecnico la sera, ci vuole sempre una sera di mezzo"

"Faccia il bravo, che l'altra volta me l'ha cambiata subito"

"Non mi occupo di cambiare le pile, a meno che non fosse uno Swatch l'orologio, solo in quel caso la pila si può fare subito"

"No, era questo esatto orologio"

"E allora le assicuro che io non ho mai cambiato una pila a questo orologio, perché non me ne occupo io"

"Non dica bugie, l'ha fatta lei subito"

"Signora, saprò bene di cosa mi occupo nel mio negozio. Non è il mio mestiere, cambiare le pile"

"Mi pare una cosa incredibile, che mi dica le bugie"

Ecco, qui perdo la testa. Non so perché - le discussioni su "la pila subito" sono la base su cui si fonda questo blog, non ne parlo nemmeno più perché ho discussioni su questo argomento.

Ma che una stronza venga prima a trattarmi con toni paternalistici ("faccia il bravo"), poi mi dica che sto dicendo bugie, dopo che già in due occasioni le avevo spiegato in termini molto chiari che QUELLO NON E' IL MIO LAVORO, mi ha fatto scattare.

"Signora, le ripeto che saprò bene cosa faccio e cosa non faccio nel mio negozio, spero che almeno questo mi sia concesso. Se vuole lasciare l'orologio lo lasci, altrimenti lo porti via, non ci sono problemi"

"E' che l'altra volta..."

"L'ALTRA VOLTA NIENTE! IO NON LE CAMBIO LE PILE! MI DICA SOLO SE LA VUOLE LASCIARE O NO!"

"La lascio, anche se potrebbe farla subito"

"SIGNORA, CAZZO! NON LE CAMBIO IO! Mi dica che nome devo segnare, se lo lascia"

E niente oh, sta rincoglionita l'ha lasciato, non si è scomposta. Davvero vedevo rosso per le stronzate che stavo sentendo, ho detto una parolaccia ma stavo per bestemmiare per frustrazione e per sottolineare meglio il concetto.

Incredibile che l'abbia lasciato, dopo la mia reazione.

Quando è uscita, ho dato un gran pugno al bancone, mi ha fatto male la mano per mezz'ora.

Ovviamente c'è un epilogo assurdo: stamattina la tizia è venuta, ha ritirato, pagato, non ha fatto cenni a quel che è avvenuto ieri. Bah.

Buon 2023. Io cerco di non essere scaramantico, ma al netto di questa scema, l'anno non è comunque iniziato sotto i migliori auspici, fra vendite zero e una marea di cagate dei clienti.


6 commenti:

  1. Ahia mi sa che gli anni passati dietro un bancone stanno iniziando a lasciare il segno, ma quando ce vo' ce vò!
    Io non capisco cosa passi per la testa della gente, rivolgendomi ad uno sconosciuto non mi passerebbe mai per la testa di insinuare che sia un bugiardo, per di più una persona che sta lavorando alla quale sto chiedendo un favore (la pila subito e non per il giorno successivo).
    Mi consolo solo per la quantità di sputi che si mangiano questi soggetti, perchè sicuramente avranno lo stesso comportamento al bar o al ristorante.
    Orolfrust 1 - Vecchiademmerd 0
    Sempre massima solidarietà da me in ogni caso!

    RispondiElimina
  2. Soffri, su questo non ci sono dubbi ma la domanda è perché soffri?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Perchè sente ancora il bisogno di mangiare tre volte al giorno e vivere in una casa.
      I suppose

      Elimina
    2. Ho capito la domanda - chiedi perché soffro per quel che ho fatto. In realtà ho solo detto che non sono fiero e son rimasto nervoso - nervoso ci sarei rimasto in ogni caso, anche se non avessi dovuto urlare, perché avere a che fare tutto il giorno tutti i giorni con persone che non comprendono le semplici frasi che pronuncio, è molto ma molto frustrante.
      Sul fatto del "non sono fiero", in realtà poi si derubrica tutto a "ma sti cazzi", perché in realtà se potessi urlare in faccia a 3 vecchi ogni giorno, probabilmente sarei più rilassato.

      Elimina
  3. Eh, stesso problema. Mi incazzo di brutto e poi sto male per ore.
    L'unico rimedio è trattare gli stronzi con il massimo distacco ed indifferenza.

    Avresti solo dovuto aprire la porta e buttarla fuori.

    RispondiElimina