martedì 10 gennaio 2012

Liberalizzazioni

Son quelle cose che dici "ci sarà un coglione che fraintenderà questo parlare di liberalizzazioni"? Poi dici "ma no, la legge appena promulgata è abbastanza chiara, e nessuno è così coglione". Poi finisce che scopri che in effetti la mamma dei coglioni è sempre incinta, soprattutto nella mia città, piena di vecchi zombizzati dal consumismo, fantastico prodotto del settore terziario avanzato.

Come FORSE alcuni di voi avranno sentito al tg, gli orari dei negozi sono liberalizzati. Adesso si può tenere aperto quando si vuole.
Io, lavorando da solo, tengo aperto esattamente come prima, e di questa liberalizzazione me ne sbatto a volontà. Personalmente non mi danneggia, non mi libera, non mi cambia niente. 9.30-12.30 / 15.30-19.30, Domenica e Lunedì chiuso, fine della storia.

Lunedì quindi resta il mio giorno libero. Ieri però dovevo passare in negozio per sistemare un po' di cose. Arrivo in motorino all'orario più sbagliato di tutti: alle 15.25, l'orario in cui normalmente arrivo durante i giorni in cui lavoro 8il pomeriggio si riapre alle 15.30).

Mentre apro il portone per parcheggiare il motorino...

"Scusi, sta per aprire?!?!?!?"
Si tratta di un decrepito comparso chissà da dove nei 10 secondi che mi ci vuole ad aprire il portone e togliermi il casco.

[bestemmia interiore ma forse nemmeno molto interiore]
"No, oggi è Lunedì, siamo chiusi tutto il giorno, passo di qui per caso e non apro"

"Ma non dovreste tenere aperti sempre, da Gennaio?"

"No, siamo stati aperti tutti i giorni in Dicembre, ma adesso si torna all'orario normale"

"Ma io dico per le liberalizzazioni!"

"Sì, bah, io non liberalizzo niente, gli orari rimangono quelli di sempre"

"Alla tele dicono che adesso dovete stare aperti sempre!"

"No, dicono che POSSIAMO se VOGLIAMO. E per me sta bene fare gli orari soliti"

"Mi sembra strano!"

"Beh pazienza, ascolti meglio il tg, casomai ripassi domani"

Tanto lo so di cosa avevi bisogno, minchione. E di certo non sono il tuo schiavo, aperto 24 ore su 24, per cambiarti la tua pila.

Ecco. Questo è il mio ritorno "ufficiale" al lavoro del 2012, dopo tre giorni lavorativi all'inizio di Gennaio.
Come ogni anno, mi sembra uguale a quello precedente. L'euforia natalizia è rimasta chiusa con il 30 Dicembre 2011. Ora... same shit, different day.

3 commenti:

  1. Grande! Il periodo natalizio è ormai alle spalle e l'odio è ritornato a livelli standard. Dove ti trasferisci? Blogspot?

    RispondiElimina
  2. utente anonimo10 gennaio 2012 21:57

    Che carino. E magari è tanto magnanimo con i negozianti che vi potrebbe pure permettere di stare in negozio senza incatenarvici.

    ImpiegataSclerata

    RispondiElimina
  3. Rieccoti! Molto bene.
    Aggiornato blogroll.
    Ti leggo. ;)
    Trantor

    RispondiElimina