venerdì 15 dicembre 2017

Pauperismo

Una signora sui 70 anni, l'altro giorno, ha comprato per il marito "un orologio semplice, tutto in plastica, per tutti i giorni che costi poco". Spesa: 29 euro, lei era molto felice, è anche un modello carino con un cinturino un po' lavorato.

Torna oggi per sostituirlo. Motivo: "Mi ha detto che costa troppo e si sente bloccato nell'usarlo, lui vuole essere libero di rovinarlo come vuole, un orologio così ha paura di rovinarlo. Ne vorrebbe uno tipo del mercato, uno da 4-5 euro, perchè se lo rompe non vuole avere ripianti, lei per caso ne ha su questa cifra?"

No, non ne ho, orologi da 4-5 euro.
E allora la signora ha detto che si è rotta le palle a fargli i regali, e lo cambia con uno che si terrà lei, alla fine si compra un orologio che costa il doppio e va via tutta felice. Ma fra una frase e l'altra, dice che il marito può arrangiarsi, che lei non gli farà più favori, che è un ingrato e che genericamente può andarsene affanculo.
Mi associo agli auguri.

8 commenti:

  1. Sono sconvolta!!! È la prima volta che sei in accordo con un cliente! !! 😂

    RispondiElimina
  2. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  3. 4-5€.... Minchia, pure il famoso Casio "da battaglia" che tutti abbiamo avuto costa di più :|

    RispondiElimina
  4. Come al solito mi lasci senza parole perché nonostante la distanza di centinaia di km le stesse richieste del cazzo le fanno pure a me!
    L'orologio da 4-5 euro con ovviamente due anni di garanzia e se ci scappa uno sconticino!
    Mi associo agli auguri

    RispondiElimina
  5. al "mi associo agli auguri" mi sono ribaltato...
    solidarietà come sempre.

    RispondiElimina
  6. Che marito ingrato!
    Ha proprio ragione la sciura!

    RispondiElimina
  7. Sempre in vacanza, eh? :-)

    RispondiElimina