giovedì 6 dicembre 2018

Gesù Bambino

L'altro giorno, viene una donna con il figlio di circa 10 anni, il cui orologio "regalato da poco" (non di una marca che vendo io) non funziona. Le dico che proveremo a vedere se è solo una questione di pila scarica.

Tornano oggi, madre e figlio di circa 10 anni. L'orologio ancora non funziona, la madre tira fuori ancora la storia del fatto che è stato regalato lo scorso Natale (praticamente 12 mesi fa, "da poco" nell'ottica dei clienti), e che insomma è strano che non funzioni.
A quel punto, io suggerisco che se è stato regalato 12 mesi fa, se sanno dove è stato comprato è meglio portarlo da loro per assistenza in garanzia.
La madre si irrigidisce tutta, mi lancia occhiate e inizia a dire "No, l'ha portato Gesù Bambino, non si sa da dove li prenda", continuando a indicare il figlio. Di circa 10 anni. Che sicuramente sarà arrivato a 10 anni senza comprendere il concetto di "dove è stato preso un regalo di Natale".

Vabbè, ho rovinato Gesù Bambino a un bambino. Buon Dicembre a tutti.

3 commenti:

  1. La cosa che mi urta di più in tutto questo post non è la madre di quest'anima pura di 10 anni che cerca di mantenere il segreto sull'identità di babbo natale e dei suoi fornitori, ma quel "da poco" per indicare un anno...che stufo che sono.
    Lo so che i nostri articoli devono essere eterni, con ricambistica infinita e devono andare sempre bene altrimenti il mondo implode, però che noia...

    RispondiElimina
  2. Ma non ho capito: la pila l'hai cambiata?

    RispondiElimina
  3. Ma soprattutto, perchè portare il "bambino"?? Vieni da sola e lo sistemi! (io ho fatto così col mio virgulto di allora 5 anni, proprio per non rovinargli il concetto di Babbo Natale...) Non mi sembra difficile.

    RispondiElimina