martedì 9 novembre 2010

La fortuna è cieca


Cara Dea Bendata. Di solito mi assisti abbastanza bene (dico nella vita, non nel lavoro, se fossi fortunato sul lavoro questo blog non esisterebbe). Una volta ho pure vinto un viaggio, con un concorso legato ad orologi. Però oggi mi sento di volerti mandare un po' a cagare.



La parrocchia locale passa una volta all'anno per chiedere un piccolo oggetto per la loro mega-lotteria. Ho sempre a portata di mano qualche orologio francamente invendibile. E poi mi compro un paio di biglietti, perchè i primi premi sono sempre piuttosto fighi (di solito i miei orologi sono segnati come valore entro i primi dieci premi, perchè magari sono di marca ma comunque sono esteticamente orribili, lontani dai gusti dei miei clienti, e non riesco a venderli che non riesco a vendere in negozio).



Ecco, quest'anno ho vinto qualcosa. Ho vinto il mio orologio. Me l'hanno appena comunicato via telefono - pensavo fosse uno scherzo, visto che mi parlavano come se non sapessero chi ero, ed in effetti così era, visto che avevo scritto il mio nome e il mio cellulare sulla matrice, e non quelli del negozio. Forse ci sono rimasti male per il poco entusiasmo.



Sei proprio cieca, fortuna.

15 commenti:

  1. utente anonimo9 novembre 2010 18:29

    Clamoroso!!

    RispondiElimina
  2. utente anonimo9 novembre 2010 18:45

    vuoi vedere che puoi venderlo?  Io ci vedo un segno del destino...e poi non lo credo così brutto! Magari ti torna il Bella zio!

    RispondiElimina
  3. Chi di orologio colpisce...
    Tu insisti, rimettilo in giro, vediamo chi è più tignoso.

    Io ho avuto un caso analogo ma plurimo, e madama Sfortuna c'entrava fino ad un certo punto...

    Ovvero, ero nel carnevale locale.
    Era il centenario della maschera, il comitato aveva un tot di bottiglie speciali - tradotto: un dolceoo o barbera normale a cui avevamo fatto appiccicare l'etichetta "vino del centenario".

    Solo che queste bottiglie erano state tenute in un garage, erano gelate, insomma il vino si era rovinato, e la voce si era sparsa.

    Quindi noi si girava con queste bottiglie, le si regalava ai vari comitati vicini quando si andava in visita: e uno di questi carnevali le mise nella lotteria come premio il giorno che eravamo ospiti.
    E ogni volta che tiravano il numero e qualcuno vinceva una delle nostre bottiglie, la rimetteva in palio.
    Finchè, gira che ti rigira, a forza di estrazioni abbiamo vinto noi le nostre bottiglie e ce le siamo riportate a casa...

    RispondiElimina
  4. utente anonimo9 novembre 2010 21:18

    Difficile dire se è fortuna o sfortuna.
    Potresti decidere di sbarazzartene regalandolo al 1000° cliente che entra in negozio, come succedeva sempre su Topolino.
    Magari per la legge del contrappasso è proprio l'organizzatore della pesca.

    RispondiElimina
  5. Senti questa : mio padre è apicoltore e ha negozio in cui vende prodotti di miele e derivati.
    Ogni anno per la pesca di beneficenza metteva in palio un cestino di saponette al miele. Ogni anno dicevo ridendo: "vado alla pesca di beneficenza , e se vinco le nostre saponette?"
    "meglio, portale a casa che le rivendo" rispondeva mia madre.
    Un anno, non ci crederai, le ho pescate davvero... ma la signora che stava al bancone ci conosceva quindi mi ha costretta a riarrotolare il numero estratto e a ributtarlo nella ruota e mi ha fatto ripetere l'estrazione...
    ... che ridere !!

    Scarlett

    RispondiElimina
  6. La fortuna è cieca ma la sfiga ci vede benissimo...

    RispondiElimina
  7. adesso lo devi per forza mettere!!!

    RispondiElimina
  8. Si ricicla per la prossima pesca, ovvio!
    L'Economa Domestica
    PS qual è il primo premio?

    RispondiElimina
  9. Beh, vedila dal lato positivo. Il prossimo anno li rimetti in palio e, con il costo di un solo orologio, fai il figurone per due anni di fila.

    RispondiElimina
  10.  ...karma?

    Comunque non preoccuparti, mettilo semplicemente via per l'anno prossimo.

    ...ma ad Ebay hai pensato? Ci sono un sacco di pazzi su Ebay, magari qualcuno che ti compra gli aborti lo trovi!

    RispondiElimina
  11. ma nooo! ma che sfiga!!! X°°°D
    mi sembra di assistere alla scena del film: pacco, paccotto e contropacco! X°D c'hai preso na sola nella sola! XD

    RispondiElimina
  12. p.s. lo puoi ancora vendere in negozio, sennò lo prova a ridarlo l'anno prossimo alla stessa fiera! XD

    RispondiElimina
  13. ahahhahaha mitico....
    A me successe con quei cartelloni che si fanno a Natale con i 90 numeri che fai prendere ad amici e parenti... Estrazione l'antivigilia di natale,i primi due numeri della ruota di napoli. 7 numeri rimasti  l'estrazione becca in pieno i due dei sette numeri rimasti. Primo e secondo premio rimasti a me più un cospicuo bonus!

    RispondiElimina
  14. Caro orologiaio frustrato, abbiamo provato a contattarti via direct message attraverso il blog senza successo. Credendo che sia probabilmente un problema tecnico e non che tu ci abbia voluto rispondere :-) potresti contattarci a questa email? chrono@argoeditore.net
    Grazie!

    p.s. il tuo blog allieta le nostre giornate: "rambo, che una cozza abbia la meglio su di te prima o poi!" eh eh eh...

    redazione Chrono World

    RispondiElimina