mercoledì 23 febbraio 2011

Amplifon

Se si lavora a stretto contatto con dei vecchi, una delle cose da mettere in conto è che ci sono una marea di sordi. Questo a volte genera complicazioni, che si traducono in ampie rotture di scatole - semplicemente perchè le mie semplici parole, scandite ad alta voce e lentamente, non arrivano al mittente.

Un vecchio mi porta da far aggiustare un orologio. E' un orologio costoso e complicato, devo fargli il preventivo, quindi mi faccio lasciare il numero di telefono.
Dopo qualche giorno lo chiamo. Il preventivo è di 120 euro.

- Come?!?!?!
- Sì, centoventi euro, è un orologio molto costoso e molto complicato, sistemarlo viene a costare quella cifra
- Impossibile!
- Eh, è un po' di più del normale orologio a pila, ma ha un movimento molto complicato
- Ma... seicentoventi è un furto!
- Ma che seicento venti... CENTO-VENTI!
- No, impossibile.
- Centoventi?
- E' un furto!
- Boh, la pensi come vuole, ma l'orologio costerà tipo 7.000 euro... non è che comumque centoventi sia una cifra spropositata!
- Ma come?!?!? Sono SEICENTOVENTI euro, come può dire che non è spropositata?
- Signore... CENTO venti. Uno-due-zero. CENTO venti.
- No, no, è un furto, io a questi ricatti non ci sto, mi rimandi indietro l'orologio senza sistemarlo, non voglio pagare queste cifre assurde.
- Ok, passi fra due giorni a ritirarlo.

Passa dopo due giorni. Io gelido, gli dò la busta con l'orologio, c'è su scritto il preventivo.

- Ma come centoventi?
- Eh sì, centoventi.
- Io avevo capito seicentoventi!
- L'avevo capito, che aveva capito. Io l'ho ripetuto almeno dieci volte, che era CENTO venti.
- Ah no, allora a questa cifra lo faccio sistemare. Grazie.

Gli insulti vari come ladro, disonesto, farabutto evidentemente sono gratis. Mi fa sempre piacere sentirmeli dire, grazie mille, non chiedere nemmeno scusa, mi raccomando.

10 commenti:

  1. A me 10 giorni fa ne è capitato uno che non solo non ci sentiva (ogni volta che gli "strillavo" una risposta girava l'orecchio verso di me...), ma manco ci vedeva: m'ha chiesto un foglietto per lasciare un appunto a chi cercava, e dopo averlo scritto mi ha chiesto di leggerglielo per vedere se aveva scritto bene. Aggiungo che aveva pure il bastone: quando è uscito mi sono seriamente chiesta quanti santi gli stessero tenendo una mano da qualche parte per far sì che raggiungesse ogni giorno casa sua "sano e salvo"...

    RispondiElimina
  2. Mamma mia, sordo come una campana e zotico maleducato

    RispondiElimina
  3. E... Peccato che non ci sia Amplifon che tenga per la maleducazione...

    RispondiElimina
  4. Io sarei pronto a scommettere che questo tizio a parenti e amici racconta una versione ben diversa:"Quel farabutto mi voleva fregare, mi ha sparato un preventivo da rapina, 620 euro, ma ci credereste? Ma quando sono andato là di persona a riprendermi l'orologio, il briccone per non perdere il lavoro ha abbassato la cresta e mi ha fatto un preventivo più verosimile, fingendo che io avevo capito male... Ma chi vogliono fregare questi??"

    Ti sono vicino, ho anch'io a che fare con gente veramente insopportabile... :-)

    Skogkatt

    RispondiElimina
  5. quoto il commento 5,esattamente lui si pavoneggerà con i suoi coetanei....
    Per la maleducazione non c'è amplifon che tenga...

    RispondiElimina
  6. 120 o 620 questa persona non ha scuse. ti fanno un preventivo puoi accettare o rifiutare, e se rifiuti pui farlo educatamente dicendo un semplice no grazie.

    queste telefonate sarebbero da registrare e poi denunciare per callunia poi altro che 620 euro da pagare per il signorotto, ma putroppo questa gente si muove nella protezione dell'impunità che regna in questo paese.

    RispondiElimina
  7. Chissà quante invocazioni alla madonna del post precedente.

    RispondiElimina
  8. ahahahaah! X°D i vecchi sordi so dei soggetti!
    pure mia nonna capisce fischio per fico secco! X°D
    abbi pazienza... XD
    anche noi diventeremo vecchi, no? ;)

    RispondiElimina
  9. roba da denunciarti.. seicentoventi euro!
    :-D

    RispondiElimina