venerdì 24 giugno 2011

Isterico - 2

L'insulto pesante da un vecchio mi mancava ancora. Insulti ne ho presi, allusioni velate a quanto io sia incapace perchè non cambio le pile subito, a quanto io sia sfaccendato perchè non cambio le pile... e insomma, il problema del'umanità è di farsi cambiare la pila subito.

Vecchio sui 75 anni, io eviterei anche di dire che ha un forte accento meridionale, se non fosse che poi lui assurdamente tira fuori un discorso sul razzismo che nn c'entra niente. Sono le 9.45, e in venti minuti ho già servito otto persone, prendendo 5 pile, restituendone altre, e facendo vedere un orologio. In venti minuti. Quando servo il tizio ho appena finito con due clienti di fila, lui era in attesa in coda, dopo di lui non c'è nessuno, ma potrebbe aver capito che sono parecchio impegnato, come lavoratore...

"Buongiorno mi può cambiare la pila?"
"Certo, me lo deve lasciare, viene pronto per domani"
"Ma che dice?"
"Niente, dico che se è possibile, mi deve lasciare l'orologio e viene pronto domattina, poi lei viene a ritirarlo quando può"
"No, me lo fa subito per piacere"
"Guardi non mi occupo io di questo lavoro, io sono l'addetto alle vendite"
"Dica che non ha voglia di farlo"
"A parte che non avrei fisicamente tempo di farlo, comunque non è un mio compito e non lo faccio. Se le rompo l'orologio per farle la pila subito sarebbe contento?"
"Certo che qui al nord siete proprio chiusi di mente, se non è il vostro lavoro non lo fate"
"Mi sembra anche logico, che devo dire..."
 "Nella mia città c'è l'arte di arrangiarsi, io sono dottore ma una pila la saprei cambiare."
"Benissimo, però qui me lo deve lasciare"
"Da me lo fanno subito!"
"Vada alla sua città allora... non so che dire, o le sta bene lasciarlo o niente, non mi offendo!"
"Non ha un attrezzo per aprire le casse?"
"Non ho niente qui, è un lavoro che fa il tecnico coi suoi attrezzi"
"Insomma lei non sa fare niente"
"Quel che non so fare è un mio problema, lei non si preoccupi"

In quel momento, cede, come alla fine cedono tutti, di solito. Però questo mi aveva veramente rotto con le sue offese. E quando ha ceduto, ha comunque aggiunto un altro insulto. Quindi...

"Va bene, mi dica quanto costa cambiare la pila. Che qui da voi meglio saperlo prima, perchè chiedete un botto di soldi per tutto."
"Sa cosa? Non glielo dico quanto costa, perchè lei la pila non me la lascerà."
"No, è un mio diritto lasciarla! Mi dica quanto costa!"
"Non glielo dico, e la pila non la lascia. Mi ha insultato, mi ha voluto insegnare a fare il mio lavoro, si è anche lamentato dei prezzi prima ancora di saperli. Non ho piacere a fare un servizio a chi è prevenuto come lei, quindi per piacere la pila non me la lasci."
"Ma com'è possibile?"
"Non so, ma dico che è ora di andare, mi spiace"



Penso gli stia venendo un infarto, ma si gira e se ne va verso la porta. Quando la apre, gi gira mi urla:

"MA VEDI UN PO' STO STRONZO DI MMERDA!"

La mia unica risposta possibile, con un sorriso a 42 denti:

"Ciao, alla prossima!"

Spero di averlo turbato.

Ricordatevi, parlavamo di una pila. Se te la prendi così per una pila, vecchio mio, le tue coronarie non so quanto ti reggeranno... e buona fortuna a trovare qualcuno in zona che ti faccia la pila subito!
E se vi preoccupate per le mie, di coronarie, potrebbero essere malmesse, ma non da tizi così: in un caso così patetico, io ci rido semplicemente su, e prendo appunti per questo blog. Non mi turba minimamente una reazione del genere, mi fa solo ridere che uno possa prendersela in questo modo e insultare la gente per così poco. Una risata lo seppellirà.

13 commenti:

  1. persone come queste in un colpo solo mi fan diventare:1) leghista,2)Rullatore di cartoni atti a turbare il sereno svolgersi delle mansioni lavorative ,che il soggetta praticava prima del fatal incontro,3)ma con tutti i gggiovani che muoiono,perchè te vecchioemmerda respiri ancora?

    Ma hai ragione tu,sorvoliamo,tanto quando uno è un coglione di cotanta portata ..no,meriterebbe davvero di prenderle tantissime!Viuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuleeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeenzaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaa!

    RispondiElimina
  2. utente anonimo24 giugno 2011 16:50

    Per me ci hai perso troppo tempo con un tipo cosi',  pero' se non proseguivi non si sarebbe mai capito come e' deficente certa gente!
    Brillante73

    RispondiElimina
  3. Viga ti prego non diventare leghista :D

    Che poi la cosa assurda è che io sono terronissima, ma appena riconosco un accento delle mie parti mi viene la pelle d'oca, perchè parte la solita tiritera: mi danno del tu ma loro pretendono di essere chiamati dottori, fanno gli amiconi per risparmiare due lire e mi devono raccontare dell'amico del padre del nonno.... Meno male che non SIAMO tutti così.

    Volevo vedere se veramente gli scassavi l'orologio, miracolosamente l'arte di arrangiarsi sarebbe scomparsa!

    Una pacca di conforto ^^

    RispondiElimina
  4. Nooo non siamo tutti così al sud! Certo, le mie figuracce le avrò fatte anche io (ancora mi ricordo di quando a Bxl chiesi una birra senza dire per favore e il barista me lo fece notare. Volevo sprofondare.) però arrivare agli insulti gratuiti no!!!
    Comunque sono contenta di avere il mio swatch, perché per quello la pila subito è prevista XD Certo, se si scassa devo solo buttarlo, ma vabbè XD

    RispondiElimina
  5. utente anonimo24 giugno 2011 18:59

    Sinceramente a sangue caldo, avrei fatto come te: la pila non me la sarei fatta lasciare. 

    Però ragionandoci freddamente, davanti allo schermo di un PC (e non essendo orologiaio, ma un MC GYVER appassionato di orologeria che non ha mai rotto un orologio)... ti sei precluso la possibilità di vedere la sua faccia dopo le parole: "mmmhm, mi faccia vedere: questo è un orologio di scarsa fattura, venduto spesso dai marocchini. Purtroppo la pila costa molto: sono 25 euro."

    RispondiElimina
  6. no,non sono leghista.Però il primo a generalizzare è stato illo,dopotutto ognuno di noi ha un po' di affetto per la propria terra e ci infastidisce quando ci son critiche alla cazzo!

    RispondiElimina
  7. Sai cosa, peccato che non ci fosse nessuno dopo di lui, in negozio, perchè c sarebbe stata sicuro solidarietà...Okay che non ti turba un idiota del genere (bravo) però ci stava...

    RispondiElimina
  8. Nooo stronzo di merda no.......non si doveva permettere.Però la tua risposta è stata meglio di un cazzotto in piena faccia.
    Odio chi denigra il lavoro altrui,questa gente è più contenta se gli fai la cosa subito ma combinando guai che se gli dici di lasciarlo facendo un lavoro coi fiocchi.
    Solidarietà come sempre.

    RispondiElimina
  9. Sarebbe stato impagabile avere la pila di ricambio e gli strumenti ed invitare il cliente ad arrangiarsi lì seduta stante visto che è così "capace" e poter ammirare la sua arte di arrangiarsi.

    RispondiElimina
  10. utente anonimo28 giugno 2011 17:02

    MMMMa. Romano? Magari è uno che ha paura di doversi trasferire al nord fra i poltroni....scherzo.  Io però un cartello con scritto : " L' educazione stà bene anche in casa del diavolo ( tu ) " glielo metterei e poi non parlerei più con la persona. Un freddo sguardo e farei notare il cartello!!!Eh Eh Eh...La Signorannamaria

    RispondiElimina
  11. utente anonimo1 luglio 2011 15:19

    Per fortuna che era un dottore... Uno che dovrebbe avere un minimo di cultura e capire gli altri, essere gentile.
    Che brutto pezzo di merda.
    Mi ricorda un ex-bancario siciliano che veniva sempre in negozio a Modena e pretendeva che gli concedessi un'ora di tempo ogni volta anche per acquisti di una decina di euro e se in quell'ora non venivano altri clienti mi diceva che per fortuna che c0era lui che mi aiutava a fare fatturato chè altrimenti avevo già chiuso perchè tutto sommato ero incapace...

    Un giorno sono riuscito a spillargli 500 Euro in pochi minuti e poi non l'ho piu visto, quel vecchio pezzo di merda.

    medo

    RispondiElimina
  12. Volevo solo dire che io abito al nord e dove abito io le pile me le cambiano subito! ah ah
    :-)

    Arturo

    RispondiElimina
  13. E poi dicono che è il nord Italia ad avere odio verso il sud Italia... Poveraccio... la mancanza di cultura e di rispetto è ormai l'unica legge di sopraffazione (non di sopravvivenza)

    RispondiElimina