martedì 13 marzo 2012

Intercontinentale

Entra un tizio, di colore. Mi chiede se ho cinturini per orologi. Certo che ce li ho, ne ho di tutti i tipi: ma gli chiedo se ha con sè l'orologio, che vediamo la misura che serve?

"No, l'orologio è in Senegal"

Uhm, ok. Lontanuccio. E quindi?

"Purtroppo senza l'orologio o la misura, non posso trovarle il cinturino giusto!"
"Allora aspetti che chiamo mia moglie che ha l'orologio e le chiedo la misura. Comunque lei lo vuole di colore bianco, ce l'ha?"

"Sì sì, ce l'ho bianco, mi serve la misura però!"

E niente, il tipo tira fuori uno smartphone e chiama in SENEGAL. Parla in senegalese per un paio di minuti, poi attende in silenzio un po' di secondi, poi annuisce, saluta, mette giù, e...

"1,4 centimetri!"

14 millimetri, insomma. Fatto, servito. Con un intermezzo di una telefonata interncontinentale, per trovare il cinturino bianco della misura adatta.

Che cliente stupendo! E che roba futuristica!!! Pensare che c'è gente che in Italia parla ancora della "teleselezione". Questo (spero) avrà usato Skype via smartphone...

(il momento di pausa nella conversazione telefonica, secondo me, era proprio il momento in cui la moglie ha cercato un righello per misurare la larghezza dell'attacco del cinturino!)

9 commenti:

  1. ImpiegataSclerata13 marzo 2012 18:24

    Beh, è risaputo che in Italia abbiamo della bella roba.

    RispondiElimina
  2. Ecco, se ero io ti davo la lunghezza totale intorno al polso! X-D

    RispondiElimina
  3. quindi in realtà è un potenziale mcgiver che, una volta tornato in patria, distruggerà l'orologio della moglie nel tentativo di montare il cinturino ;)

    durpes

    RispondiElimina
  4. In Senegal si parla wolof o serer.

    RispondiElimina
  5. Una volta ritornato, già immagino l'astina a molla che parte dal Senegal tipo razzo e arriva in Italia.

    Tranne pochi casi, è anche vero che la media della clientela immigrata è molto più chiara e meno rompipalle degli italiani. Vedono, valutano, comprano.

    Almeno questo è quel che succede dalle mie parti, dove ti chiedono lo sconto anche se l'orologio è già scontato al 50%.

    RispondiElimina
  6. questo è un cliente stupendo, ok, comunque dove sono i veri freaks? noto che sono sempre più rari (per fortuna).

    RispondiElimina
  7. Non ho dubbi che abbiano meno balle di molti italiani.

    Pure io però mi sarei trovata in difficoltà con l'unità di misura. :)

    RispondiElimina
  8. Una volta ci vendevano cinturini ed orologi in spiaggia, ora fanno spesa in Italia per mandarla in Senegal. L'Italia è riuscita in trent'anni a diventare il quarto mondo di se stessa, non male no?

    RispondiElimina
  9. scusa se te lo faccio notare, il tuo blog è molto simpatico e fa ridere, ma la lingua parlata in Senegal non è il "senegalese" ma il Woluf. Ciao

    RispondiElimina