venerdì 31 gennaio 2020

Coronavirus in salsa nostrana

Questa storia è accaduta a Dicembre. Non ne avevo scritto perchè ero impegnato, e perchè mi vergognavo delle bestemmie che avevo tirato all'epoca, e di quelle che mi venivano in mente solo a pensarci. Visti gli accadimenti di questi giorni, penso che sia "perfetta". E almeno ho avuto il tempo di confermare di non essere morto.

Tizio sui 70 anni, gli sto chiedendo il nome per scriverlo sulla ricevuta. Apre la bocca per dirmelo, ma prima mi tossisce in faccia, ci divide solo il bancone di vendita, cadono gocce di saliva ovunque sul bancone e sulle mie mani (in faccia non so, non le sento).

Mentre il cervello elabora la frase "Puttana eva che maleducato", lui pronuncia la frase: "Mi scusi, avviso che ho avuto la tubercolosi ma ormai dovrebbe essere in recesso."

MA.
CHE.
CAZZO.

Io non so veramente cosa dire, oltre a questo. A scrivere queste righe, se qualcuno si sente offeso dalle invocazioni sacre, sappia che mi sono auto censurato, e poi mi sono censurato ancora un po'.
Diciamo che mi sono giocato tutte le mie carte e non posso nemmeno pregare il Signore per evitare l'eventuale contagio.

Al cliente non ho detto niente, che cazzo gli vuoi dire ad un idiota così.

Nota: a scrivere la storia, esattamente com'è avvenuta, sembra una storia falsa. Sembra ancora incredibile anche a me. Eppure è successa. E se non ci credete, vuol dire che non lavorate a contatto con il pubblico.

6 commenti:

  1. A te ci credo. E' dell'immensità della sciatteria, stupidità e maleducazione dei tuoi clienti che non mi capacito...
    Hai fatto qualche test poi?

    RispondiElimina
  2. Oddioooo che schifoooo!!!
    Successo anche a me ma poveretto non ci stava tanto con la testa, questo invece mi pare solo un vecchio schifoso maleducato!
    Lavorare a contatto con il pubblico non è per tutti, conosco molte persone che avrebbero reagito con uno schiaffone alla Bud Spencer!

    RispondiElimina
  3. Sei vaccinato, vero? (se fai il volontario sulle ambulanze, suppongo di sì)

    RispondiElimina
  4. Oddio, sono basita. E hai dovuto fare qualche analisi, profilassi...?

    RispondiElimina
  5. Io non mi sarei trattenuto; gli avrei appioppato direttamente un cazzottone sul muso, e una volta steso a terra avrei proseguito a scarpate.
    Ma che cazzo!
    Cioè, tossisci e sputazzi in faccia a uno e poi gli dici così che hai avuto la tubercolosi? Ma io t'ammazzo!

    RispondiElimina
  6. Carissimo P.! Seguivo il tuo blog secoli fa, ma poi mi sembra di ricordare che lo chiudesti. Ieri ho ripensato al tuo blog (avrò sentito qualcuno menzionare la parola "pila"...) e ti ho trovato. Ti ricordi di me? Venisti a Londra una 15ina di anni fa e fosti mio ospite. Ora mi leggo gli arretrati!

    RispondiElimina