mercoledì 13 aprile 2011

Pinocchio

Suona il telefono.

"Buongiorno, sono un suo cliente di lunga data, ho preso da voi qualche orologio. Ecco, vorrei dirle che mi si è rotto ilpassante del cinturino di plastica del [marca di orologio che vendo], voi per caso potete sostituirlo?"

Allora, i passanti che tengono fermo il cinturino non esistono come pezzi di ricambio. Generalmente si deve cambiare il cinturino. Sì, è uno spreco uno scandalo un sopruso un abuso, ma tendenzialmente il passante si rompe dopo 2-3 anni se l'orologio è trattato bene, e ogni 2-3 anni si potrà pure investire un 15 euro di cinturino nuovo (anche perchè se si rompe il passante, vorrà anche dire che l'intero cinturino non sarà proprio nuovo...).
Detto questo, io di passanti ne ho parecchi 'di scorta', riciclati da cinturini vecchi che i clienti hanno cambiato. Se il passante era in condizioni buone, lo metto lì come scorta. Non li faccio nemmeno pagare, sono robe riciclate, ma se uno è un buon cliente, o se uno mi è simpatico, o se uno non rompe, allora posso anche mettermi a cercare il passante giusto per evitare di cambiare il cinturino. Quindi rispondo al 'cliente di lunga data che ha preso da me qualche orologio':

"Mah sì, dovrei vedere il cinturino com'è, di passanti ne abbiamo parecchi, non proprio tutti, ma di solito qualcosa si rimedia"

"Ah benissimo! Perchè avevo già chiesto in giro e mi hanno detto che i passanti non si trovano"

"Bah io qualcuno ce l'ho, provi a passare e vediamo"

"Benissimo... mi può dire dove si trova il negozio?"

"Vicino al supermercato xxx"

"Eh? E dov'é?"

"Vicino al centro... il supermercato xxx!"

"Ah sìsì, allora passerò, grazie, buongiorno."

Ho un lieve presentimento che non troverò il passante che verrà a cercare questo ottimo cliente, che non sa dove si trova il negozio.

20 commenti:

  1. utente anonimo13 aprile 2011 12:25

    E' un cliente così di lunga data che non sa nemmeno dov'è il negozio...
    certo che se si devono inventare delle bugie dovrebbero almeno costruirle bene! :)

    RispondiElimina
  2. utente anonimo13 aprile 2011 13:33

    Io son ottimista e positivo, e voglio credere nel cliente.
    Sono pertanto certo che lui intedesse "di lunga data", nel senso che nel 1991 ha comprato un Casio F91W a 17.500 lire...  e quindi si è dimenticato la location.

    Ma sempre "cliente di lunga data" rimane.

    RispondiElimina
  3. # 3
    Non per smontarti... Ma in quel caso avrebbe dovuto/potuto chiedere qualcosa del tipo:  il negozio è sempre nello stesso posto o vi siete trasferiti?

    RispondiElimina
  4. utente anonimo13 aprile 2011 16:30

    #4

    Hai ragione, ho peccato di eccesso di ottimismo. 
    Allora diciamo che il cliente di lunga data magari aveva subìto una amnesia selettiva: si ricordava del simpatico clerks e dei mille orologi comprati da lui... ma si era dimenticato di tutti i luoghi. 

    :D (sto a scherzà oh) 

    Io però fossi stato in Clerks avrei optato per una bastardata telefonica: quando il cliente gli ha chiesto "dove vi trovate?", gli avrei dato indicazioni sbagliate, per farlo andare in tutt'altro posto. 

    RispondiElimina
  5. Non avete ben inteso il finale del post: lui verrà, e io stranamente non troverò passanti. Difficile farlo, senza nemmeno aprire la scatola dove li tengo ;)

    RispondiElimina
  6. Se vuole cambiarlo sì, altrimenti niente. In tanti vengono a chiedermi il passante, non lo trovano, e piuttosto che cambiare il cinturino, se lo tengono tutto penzolante. Io non forzo mai niente, il cliente faccia quel che vuole :)

    RispondiElimina
  7. utente anonimo13 aprile 2011 21:47

    Io da tempo ho trovato la soluzione definitiva:
    camera d'aria per i copertoncini delle bici da corsa.
    Se ne taglia una "fetta" da 5 mm di spessore, ottima per cinturini dai 20 mm in su. Indistruttibile, io ormai uso la stessa da anni e la passo da un cinturino all'altro, al posto dell'originale. Il colore nero opaco va bene su quasi tutto, e a fare un lavoro pulito l'aspetto è molto "tekno".

    RispondiElimina
  8. La gente è senza vergogna, anche da mio marito nel suo negozio arrivano con delle storie tanto assurde che uno rimane senza parole..

    RispondiElimina
  9. Ahahahahah sempre la stessa storia con i passanti....
    Eh ma è un sorpuso,com'è che per un passante rotto devo cambiare il cinturino....Ce l'ho solo da 50 anni..... e frase finale "non fanno più le cose di una volta."
    n°10 sei un genio,hai fatto i passanti indistruttibili.

    RispondiElimina
  10. utente anonimo14 aprile 2011 12:17

    grande l'anonimo del commento n. 10!
    è un VERO mc giver, non come i mc giver de no antri che tentano di ripararsi l'orologio senza riuscirci e portando poi briciole di orologio dal povero orologiaio frustrato

    durpes

    RispondiElimina
  11. mpf anche i miei clienti: "sono un affezionato cliente e vi amo vi adoro salsiccia e pomodoro! Mi sostituite questo prodotto che ho comprato nel 1999?"

    All'anima dell'affezionato cliente, che si impicchi!

    Ormai ho sposato l'assioma di House: "Tutti (i clienti) mentono", con la variante "Tutti (i clienti) dicono cazzate!".

    RispondiElimina
  12. utente anonimo14 aprile 2011 20:02

    Dai P. non pensare male.
    Avrà solo avuto un LAPIS froidiano :-)))

    RispondiElimina
  13. sì infatti, proprio un cliente di lunga data. ma non tuo, evidentemente!

    RispondiElimina
  14. utente anonimo17 aprile 2011 22:21

    Non-cliente sgamato, cliente sfortunato.
    Che idiota 'sto tipo. Poteva giocarsela meglio, guardare l'indirizzo prima o dopo la chiamata... 
    Povero scemo. Un ennesimo italiano che si merita i rospi che lo comandano.

    Un amico

    RispondiElimina
  15. Un aggiornamento, per chi legge i commenti ;)

    Oggi è venuto Pinocchio - nel frattempo gli si era rotto tutto quanto il cinturino (chissà cosa ci aveva fatto), quindi il problema del passante era diventato il minore dei mali, ha cambiato il cinturino.
    Per non farsi mancare nulla, però, la moglie ha questionato un casino sul prezzo, voleva che da 19 euro le facessi 15. Le ho fatto 18 giusto per levarmela dai piedi.

    RispondiElimina
  16. Non si piglia chi non si somiglia, pinocchio lui, cogliona lei!

    RispondiElimina
  17. #19 Hai ragione.
    Ma Pinocchietto doveva farsi dalla moglie, se no non ce la faceva da solo?

    RispondiElimina
  18. Sono dovuta diventare anch'io una McGyver!!!!!

    MI stà cadendo a pezzi il cinturino ma non riesco a trovarne uno di ricambio (ho chiesto pure a Milano e stò aspettando da 3 settimane che pure a sti tizi, la casa madre o i ricambisti/fornitori o che ne so chi sono, dicano se ne hanno uno) ovviamente il passante è stata la prima cosa che si è scassata... E per sistemare la parte di cinghino che sballonzola (ho pure il polsino sottile e ciò che sballonzola è davvero tanto) mi sono inventata di andare in un negozio che vende pure roba per capelli e ho preso una confezione di elasticini piccoli neri di plastica che uso come passanti, non avendo camere d'aria da bicicletta da poter usare.

    RispondiElimina
  19. Il bello è che probabilmente glielo avresti cambiato, se ti avesse detto onestamente "non sono mai venuto nel tuo negozio, ma ho già chiesto in altri e nessuno ce l'ha": se tu gli offrivi un servizio migliore della concorrenza, magari poi diventava davvero un tuo cliente abituale.

    Ma mi chiedo... perchè la gente si ostina a mentire anche quando non c'è nessun motivo di farlo? Per principio? Che poi è ovvio che nessuno vorrebbe avere clienti così, perciò appena il negoziante se ne rende conto invece di provare ad aiutare il cliente farà il possibile per mandarlo via.

    RispondiElimina