giovedì 2 agosto 2012

AcchiappaMostri

Ultimo giorno di lavoro, ho sistemato tutto quel che devo sistemare, vorrei lasciarvi con una storia, per farvi vedere che son sempre presente, e sempre ricco di aneddoti (purtroppo).
Avrei voluto postare le foto dell'orologio sott'olio, ma al momento non le trovo. Aspettate Settembre!
Nel frattempo, una storiella veloce veloce che vi farà sorridere, vomitare, e chiedere 'Ma che gente c'è in giro?'

Ieri. Primissima cliente del mattino (ovvero 6 secondi dopo aver tirato su la saracinesca). Signora sui 40 anni, cerca un cinturino, lo trova, lo monto, siamo a posto. Son 14 euro, paga col bancomat, quindi le chiedo di avvicinarsi alla cassa, oltre il bancone della vendita. Paga, tutto ok. Si gira e dice in tono quasi affettuoso '"Oh! C'è un animaletto lì nell'angolo!". Guardo nell'angolo (è un punto cieco per la posizione in cui mi trovo, devo sporgermi). Azz, è uno scarafaggio!

Non è che sia bello ammettere di avere qualche scarafaggio che rarissimamente gira per il negozio. L'edificio è molto molto vecchio, ha una cantina, a volte l'intruso ci scappa, nonostante le trappoline disseminate. Questo proprio non l'avevo visto.
E' a gambe all'aria, gambe che mulina vorticosamente. Sono molto imbarazzato con la signora!

"Ah caspita, non l'avevo proprio visto, adesso lo tolgo subito!"
"Nooo, non si preoccupi, ci penso io!"
"Ma no signora, adesso prendo la scopa e..."
"No, no, a me fanno schifo solo i ragni!"

E si avventa sullo scarafaggio, LO PRENDE IN MANO tenendolo per le zampe, si avvicina alla porta e lo butta fuori in strada, ancora vivo e vispo.

Mi vien quasi da vomitare, chiedo scusa alla signora per l'ospite sgradito e lei tutta ridente dice che non c'è problema. Saluta e se ne va.

Bleaaaaaargh.

Buon Agosto a tutti!!! Appena tornato, prima di riaprire il negozio, cerco le foto della conserva sott'olio e le posto! ;)

11 commenti:

  1. E allora? Cosa ti aveva fatto di male quel povero scarafaggio? Doveva morire solo perché a te non piaceva il suo aspetto?

    Tu non lo volevi nel tuo negozio, la cliente l'ha buttato fuori senza ucciderlo. Perchè volevi ucciderlo per forza? (e metterti poi a pulire i resti spiaccicati sul pavimento, poi... quello ti fa meno schifo rispetto al raccogliere uno scarafaggio vivo?)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Scusa mi chi ti ha detto che l'avrebbe ucciso?
      A me gli scarafaggi fanno schifo, e vedere una persona prenderne in mano uno mi farebbe ribrezzo, senza contare che sta tipa pateva proprio farsi gli affari propri.
      Avere degli insetti che girano in negozio, anche se non di tipologia alimentare, può comunque rivelarsi imbarazzante per un titolare.

      Ciao, animalista della domenica.

      Elimina
  2. ImpiegataSclerata2 agosto 2012 19:56

    E con questo siamo a 2. Vabbè...

    Buone vacanze rilassati e divertiti.

    RispondiElimina
  3. ogni scarraffone è bello a cliente tuo?

    RispondiElimina
  4. Uuuuuhhh che dolce la signora!!

    Anche io e il mio convivente facciamo così, con gli insettini che non gradiamo in casa: li prendiamo e li spostiamo delicatamente all'esterno.

    Anni fa abbiamo ospitato per dei mesi due cimici su un bonsai. Avevamo dato loro anche un nome: Tonia e Ace.

    Come puoi vedere, QUELLO STRANO SEI TU!!! HAHAHAHAHAHAHAHAHA

    RispondiElimina
  5. Ciao collega, finalmente un nuovo post!

    Qui in Sudania fa molto caldo negli ultimi giorni, e quindi gli scarafaggi proliferano e spesso entrano dall'esterno.

    Ecco cosa ho fatto a uno scarafaggio enorme l'anno scorso: prima l'ho tramortito con la scopa, mettendolo zampe all'aria (fanno veramente ribrezzo quando si dimenano), poi, per non schiacciarlo facendo uno schifo, in mancanza di insetticida, ho provato a versargli in bocca:

    - Prodotto per argento (non morivs)
    - Sgrassatore Marsiglia (non moriva)
    - Superattack (questo lo ha fatto impazzire ma non moriva ancora)

    Alla fine, in modo molto igienico e preciso, gli ho piantato uno spillo e ha tirato le cuoia...scopa, paletta e via...

    ...un altro, invece, l'ho fritto con il racchettone elettrico dei cinesi, fino a farlo auto-amputare (comportamento tipico degli insetti blattoidei), alla fine usciva del fumo dal corpo della blatta. Molto istruttivo.

    Buona giornata e soprattutto buona digestione agli animalisti sclerati ;-)) E buone vacanze a OroloFrust!

    P.S. immagino che la signora, dopo aver preso la bestiola per le zampette, abbia sorseggiato un caffè o addentato un cornetto con le stesse mani.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. criminal minds ci insegna che torturare gli animali è solo il primo passo, poi il successivo sono i clienti rompic*****ni e gli umarells.
      meditate gente, meditate

      :-) !
      ad.

      Elimina
  6. Mai parole furono più sagge!

    RispondiElimina
  7. Card Linked Coupons


    http://www.card-linked-coupons.com

    RispondiElimina
  8. Lo scarafaggio in negozio era probabilmente "in fuga" da un incontro ravvicinato con un insetticida (potrebbero aver fatto la disinfestazione condominiale, per esempio), e lo dimostra il fatto che fosse già con le zampe per aria. L'incapacità di mantenere l'equilibrio è il primo, tipico sintomo di un danno al sistema nervoso, generalmente indotto, appunto, da un insetticida.
    Il fatto di prendere in mano uno scarafaggio a me non pare poi così strano, ma io sono un entomologo, mi occupo professionalmente di disinfestazioni e allevo blatte per hobby, per cui mi rendo conto che il parere non è del tutto obiettivo.
    Resta il fatto che il ribrezzo per le blatte ha origini soprattutto "culturali", e toccarne un esemplare è potenzialmente meno pericoloso che non toccare una banconota da 20 euro in circolazione da una settimana, o farsi camminare una mosca sulla mano. Per chi ha presente tutte queste cose, uno scarafaggio è solo e semplicemente un insetto, per cui si piglia e si getta via...

    Torturare gli insetti è un nonsenso... la loro percezione dell'ambiente esterno è di molto differente dalla nostra, e il concetto stesso di "dolore", come lo intendiamo noi, semplicemente non può essere loro applicato.

    RispondiElimina
  9. Io trovo invece che gli scarafaggi siano animaletti deliziosi, come dice l'entomologo (che strano però, io credevo che un entomologo studiasse gli insetti per passione e invece fa anche le disinfestazioni? Un po' come quei veterinari che poi vanno a lavorare negli allevamenti intensivi o nei laboratori per la sperimentazione animale, quindi... lo trovo paradossale, ma tant'è) il motivo per cui suscitano ribrezzo è soprattutto culturale in quanto vengono associati allo sporco (ma la cosa più lurida in assoluto di tutte - sia in senso simbolico, che letterale - sono per l'appunto i soldi).

    Dissento però sul discorso che non possano provare dolore: sicuramente esperiscono la realtà in maniera diversa dalla nostra, ma già il fatto che quando li si vorrebbe catturare provano a fuggire via, a nascondersi, a difendersi, indica che comunque esprimono una loro volontà a voler vivere in pace la loro esistenza.
    Insomma, nel dubbio, meglio non fargli male, no?

    Divertente il tuo blog comunque. Avere a che fare con le persone è una fonte infinita di aneddoti.

    RispondiElimina