martedì 30 ottobre 2012

Metterlo dietro un'ora

Ragazzi, non sapete quanta merda sto mangiando oggi, primo giorno di apertura dopo il fatidico cambio dell'ora. Essendo poi il cambio di un'ora indietro, è ancora più facile rompere gli orologi.

Scrivo a metà giornata, e fino ad ora conto: 3 citizen radiocontrollati che non hanno controllato un cazzo (probabile che i possessori li abbiano tenuti in un bunker dove non ricevono il segnale, e li abbiano tirati fuori solo per vedere se avevano cambiato l'ora). Un casio radiocontrollato tutto sballato dall'utente che ci ha messo mano alle 5 di mattina di Domenica "siccome non si era ancora aggiornato".
Due corone strappate, sei vecchi che non sanno mettere a posto l'ora di un orologio a lancette (estrarre la corona, girare, richiudere la corona), due vecchi che non sanno mettere a posto l'ora digitale, una che si è portata dietro la sveglia a muro della cucina per mettere a posto l'ora (capisco che girare l'unica rotellina sul retro dell'orologio costi più fatica del venire in pullman fino al negozio per farla girare da me).

Che giornata. Ed è solo a metà. Ed è solo la prima. Almeno fino a Sabato, avrò di queste rogne.

L'unica cosa che mi consola, è questo cartello trovato su internet. Magari l'anno prossimo lo stampo e lo appendo in negozio.
Così mi denunciano per atti osceni, vista l'apertura mentale dei miei clienti.



ps: mi rendo conto che questo post sia scritto in maniera un po' diretta e volgare. Vi assicuro che di persona oggi sono ancora più volgare, quindi il post rappresenta una versione più tranquilla di quanto io sia oggi. Mi scuso per le parolacce.

10 commenti:

  1. Almeno quelli che strappano via la corona poi ti pagheranno qualcosa per la riparazione, mentre quelli che si accorgono di non essere capaci e ti portano l'orologio fanno solo perdere tempo.

    Forse conviene incoraggiare un po' di più i vari Mc Gyver...

    RispondiElimina
  2. consolati pensando che oggi anche un farmacista milanese ha subito un attaacco di rompiglioglioni, rincoglioniti e pazzi.
    questa mattina, nei primi 30 minuti di lavoro, ho servito:
    1) una signora che non capiava che non potevo darle la medicina richiesta, dato che il medico si era dimenticato di indicare il dosaggio (i mg) e ripeteva la sua cantilena "voglio quella con la scatola verde"
    2)una donna che non capiva che non avevo in casa una medicina ma che potevo ordinarla per le 18.30 di oggi pomeriggio. sembrava le stessi proponedo di firmare un contratto di vendita della sua anima al diavolo,quando invece le stavo cheidendo semplicemente il nome che, appunto, serve per la prenotazione
    saluti

    K.

    RispondiElimina
  3. Sai che quando sabato pomeriggio mi son messa a fare il giro degli orologi di casa per metterli indietro ti ho pensato? :D

    RispondiElimina
  4. L'unica giustificazione che mi sento di dare è ai possessori dei citizen radiocontrollati... Il mio ci mette settimane a passare dall'ora legale a quella solare! Trucco: cambiare il fuso orario!

    RispondiElimina
  5. Ave OroloFrust.

    Ieri, ore 20.33, sono gia con le chiavi in mano nell'evidente atto di chiudere, s'affaccia una CQM (Cliente Qualunque Media). Le CQM sono praticamente tutte identiche: nè brutte nè belle, piccolo borghesi, sempre con gli stessi gusti, sempre che cercano l'articolo "fine" (con la "i" acuta), con i ciondolini MA non troppi, elegante MA non vistoso, senza slanci, sempre tutte affettate, e, soprattutto, perennemente INDECISE.

    -Deve fare un regalo, signora?
    -Si si, è un regalo dell'ultimo minuto...

    Ciononostante, la stronza ci mette quasi 15 minuti per scegliere fra 2 (dico 2) articoli, fissandoli sul vassoio silente, quasi presa da paralisi. Alle 20.47 riesco, a forza di discreti inviti, a convincere la stronzissima a darsi una mossa, a chiudere il negozio e a tornare a casa. Articolo venduto: bracciale da 50 euro.

    Su con la vita!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. 20:30 ancora aperto? da me c'è il coprifuoco.

      Elimina
    2. No, da me è ancora tranquillo, anzi, molta gente passeggia a quell'ora. E poi se viene qualche malintenzionato ho una bella sorpresa per lui...altro che coprifuoco ;-)

      Elimina
  6. Pino Porcospino2 novembre 2012 11:39

    C'era un vecchio orologiaio nel mio paese; ha chiuso da poco per andarsene in pensione. Il suo sistema: i due giorni lavorativi immediatamente successivi al cambio dell'ora guarda caso era in ferie, o chiuso per motivi familiari, o in malattia. Mi disse: "Certo, così rischio di perdere i clienti, ma non ho bisogno dei trita[scatole-ovali] per continuare a vivere dignitosamente." Ovviamente, ora che ha chiuso bottega posso divulgare il suo Sistema Dell'Ora Illegale...

    RispondiElimina
  7. Bello! :-) Me lo riciclo per il prossimo anno. :-) :-) :-)

    Chissà come potrebbe essere un'ora avanti ;-) ;-) ;-)

    RispondiElimina
  8. OroloFrust, è passato un mese! Vogliamo nuove avventure!

    RispondiElimina