mercoledì 11 luglio 2018

Aggiornamento personaggi storici


E' ora di tirar fuori i pezzi grossi, per chi segue il blog da anni. FBI, Rambo, Lo Stalker. E' tempo di aggiornarvi, perchè due sono ancora molto attivi - non sono più eclatanti come una volta, quando passano mi svuotano la pazienza, ma al contempo non mi gratificano nemmeno nel raccontarmi puttanate stratosferiche. Quindi, ecco un riassunto di quel che hanno fatto negli ultimi anni, anche se poi non ne scrivevo perchè appunto c'era poco da scriverne.
Per rinfrescarvi la memoria, per ogni nome c'è il link cliccabile verso il passato...

FBI: ecco, qui in tanti saranno tristi. Non lo vedo da almeno 5 anni, penso. Non so che fine abbia fatto. Io son felice di non vederlo, e se vogliamo fare gli ottimisti, probabilmente la sua missione sotto copertura in Italia è finita, un team d'estrazione è venuto a prenderlo e ora è tornato a vivere felice a Quantico, pronto ad una nuova missione.

RAMBO: questo, non l'ho visto per un paio d'anni. Poi ho iniziato a vederlo spessissimo in giro per la città, ma proprio ovunque, a passeggiare con l'aria di chi deve tirar sera. Poi ha iniziato a passare due volte al giorno a vedere la vetrina della Casio, il suo vecchio amore di quando entrava in negozio. Per fortuna, questa sua routine durata un paio d'anni, non prevedeva l'ingresso in negozio, e a me andava benissimo così.
Poi un giorno è entrato. Non ha fatto molte storie, ha comprato un Casio (ovviamente NON con la bussola, che all'epoca sembrava essere la sua unica priorità, alla quale legava tutte le sue fantasiose storie di sopravvivenza al mare e in montagna).
Poi, ha ripreso la sua routine di passare e guardare la vetrina. Ogni tanto, entra per farsi sistemare l'orologio. Che regolarmente è PERFETTO. A me pare che mi prenda proprio in giro, ad esempio settimana scorsa è entrato per farsi sistemare l'orario sulle 24 ore. Io lo sistemo (perchè ricordiamoci che nel mio negozio, l'assistenza al cliente è obbligatoria per l'intera vita del cliente, anche su orologi da 30 euro), lui si lamenta che così legge che sono le 16, gli dico qual è il problema, e dice che preferisce vedere che sono le 4. E allora ok, riportiamolo sulle 12 ore. Ma quindi, cosa è entrato a fare?
A perdere tempo, probabilmente, visto che in ogni caso io continuo a vederlo in giro a camminare per tutta la città, a qualsiasi ora del giorno.

LO STALKER: questo, in realtà, non penso che in molti lo ricordino. Gli avevo dedicato un solo post, ormai 9 anni fa (rileggetelo, per favi un'idea). Ma in questi 9 anni, sarà tornato una trentina di volte, in momenti molto raggruppati, proprio come farebbe un serial killer che rimane silente per anni, poi ha un periodo di crisi in cui colpisce spessissimo, e poi torna nell'anonimato. Ecco, questo è il modus operandi dello stalker.
Sparisce per mesi e mesi, poi torna per comprare un orologio. Lo viene a vedere una volta, e sta in negozio almeno 90 minuti. Poi torna dopo 2-3 giorni per dare un acconto, rimane in negozio (sempre solo guardando le vetrine, parlando poco), 90-120 minuti. Poi, dopo qualche giorno, viene a prenderlo: almeno un'altra ora e mezza. Puntualmente, il giorno dopo viene ad accorciare meglio l'orologio. Un paio d'ore partono di nuovo. E se mi va male, dopo una settimana viene per qualche aggiornamento, e non è che poi vada via dopo 3 minuti di comunicazioni.
Non ho mai parlato di questo tizio, perchè veramente mi svuota averci a che fare, e voglio dimenticarlo non appena esce dal negozio. Provate a pensare di essere in un negozio piccolo, dover servire dozzine di persone, e avere un tizio che si aggira silente. Peggio ancora quando non ci sono persone, e lui sta lì, guarda le vetrine, mi tiene impegnato perchè non è che posso andare nel retro a lavorare su altro, devo comunque seguirlo. Poi apre bocca, parla un casino di cose tecniche.
Il negozio, la mattina, sta aperto tre ore e mezza. Quando c'è lui, spesso sta metà del tempo qui. E' un'infinità di tempo. E' inquietante, oltre che stressante e stancante.
Dei tre "personaggi storico", è l'unico che compra, e compra anche cose mediamente costose. Solo che, se facciamo un calcolo di quante ore ci metto per una singola transazione (una DECINA di ore!), non ne vale la pena. Di quei soldi potrei fare a meno, ne godrei in salute.

11 commenti:

  1. Grazie per questo aggiornamento importantissimo per chi ti segue da tanti anni!
    A volte penso di avere a che fare solo io con orde di rompicoglioni, stalker, perditempo e matti ma per fortuna ci sei sempre tu a farmi ricredere!
    Ho notato che solitamente sono più frequenti quando cambia il tempo, avranno un dna incrociato con le lumache!
    E quando non vengono di persona telefonanooooo!
    Però FBI a me manca un po'! :P

    RispondiElimina
  2. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  3. Risposte
    1. Boh, no, penso siano un 4-5 anni che non lo vedo. Era tornato in negozio qualche volta, per cambiare dei cinturini, ma non dava più i segni di squilibrio denotati nelle sue prime apparizioni. E' un altro per il quale mi piace pensare che abbiano trovato il dosaggio giusto per le medicine.

      Elimina
  4. La curiosità però è tanta: alla fine quei 4 orologi messi "da parte" per FBI, li hai venduti o oltre a farti perdere tempo ti ha anche portato sfiga e sono lì a prendere polvere?

    Secondo me alla fine non li ha presi perchè, oltre ad aver modificato il motore a scoppio, ha modificato pure i meccanismi degli orologi quindi ora vive in Svizzera e controlla tutto il settore!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Credo che, piuttosto di lasciarli a prendere polvere con la speranza che un pazzo psicopatico venga a comprarli, il nostro amico orolfrust li avrebbe tranquillamente bruciati nel caminetto.

      Elimina
    2. All'epoca, la primissima volta che era venuto, penso di averglieli messi da parte, per una settimana. Poi era tornato e avevo avuto la conferma che era semplicemente un pazzo, e avevo iniziato a non tirarli nemmeno fuori dalla vetrina, gli orologi, figuriamoci metterli da parte...

      Elimina
  5. Scusate se vado fuori tema ma questa merita:
    arriva una cliente 65 anni circa non certo una bellezza, classica signora di paese uscita di casa vestita così com'era.
    Mi dice che deve cambiare la pila all'orologio.
    Niente orologio al polso, nessuna borsetta, canottiera e pantaloni leggeri senza tasche.
    Dove sarà l'orologio?
    Esatto, nel reggiseno.
    Con 32 gradi fuori.
    E con un decolletè simile a due orecchie di cocker.
    Ho pensato a te, a che razza di gente c'è in giro e alla tua reazione ad una situazione del genere.
    Probabilmente saresti andato a metterti i guanti monouso conoscendoti!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E questo popò di precauzioni antifurto per cosa poi?
      Un Casio da 20 euro?

      Elimina
    2. Non era precauzione antifurto, era solo mancanza di tasche!
      Ma dico io ok che non funziona ma puoi metterlo lo stesso al polso!

      Elimina
  6. Madonna, le persone sotto (presumibile) trattamento psichiatrico hanno veramente tutto il tempo del mondo.

    RispondiElimina