venerdì 12 marzo 2010

Mobbing!

Lavoro da solo, quindi penserete che io sia esente dal triste fenomeno del mobbing. Beh, è da ieri che il campanello della porta ha deciso di farmi mobbing. Non funziona, ci sarà qualche contatto andato, o le troppe pressioni quotidiane lo hanno rotto. Ho chiamato il tecnico e dovrebbe venire questa sera. Speriamo.

Ma nel frattempo sono totalmente mobbizzato da sto stronzo di campanello: devo stare dietro al bancone fermo immobile con la testa alzata per vedere se arriva qualcuno.

Non posso più usare il pc (e vabbè), non posso andare a bere, non posso andare in bagno, non posso in realtà nemmeno mettermi a sistemare le vetrine esterne, perchè puntualmente appena ne apro una e perdo di vista la porta... arriva qualcuno che preme il campanello muto e poi si pianta lì, in attesa che qualcuno lo noti.

Non posso mettermi dietro al bancone a leggere perchè appena abbasso la testa, mi perdo uno che compare davanti alla porta, e faccio la figura del deficiente se non gli apro e continuo a leggere.

E' anche difficoltoso cambiare i cinturini alla gente, perchè appena abbasso la testa per lavorare sul cinturino, puntualmente si presenta qualcuno alla porta. Vi ricordate, vero, che ho una media di 50 persone al giorno che varcano la mia soglia?

E' una roba a cui non avevo mai pensato, ma invece quante cose mi impedisce di fare, sto cazzo di campanello. Sono arrivati due scatoloni con orologi nuovi, e per aprirli devo stare in negozio anzichè nel retro... alla faccia della sicurezza... ma appena abbasso la testa o il mio campo visivo perde di vista la porta, arriva qualcuno che aspetta silenziosamente di fuori.

Sì, lo ammetto. Prima ero nevrotico, adesso sto impazzendo. Spero che l'elettricista venga presto e soprattutto sistemi il guasto! Non ce la faccio, giorni e giorni immobile a far niente in attesa di un cliente!

12 commenti:

  1. utente anonimo12 marzo 2010 18:16

    Fagli causa!

    RispondiElimina
  2. utente anonimo12 marzo 2010 18:17

    al campanello intendevo!

    RispondiElimina

  3. oh mamma, ti capisco!! spero te lo aggiustino al più presto sto campanello!

    RispondiElimina
  4. Stò per dire una ENORME scemata... Ma non è che, momentaneamente, ci potresti piazzare un campanello da bicicletta? O qualcosa di simile? O fare un giro dal ferramenta per vedere se ha qualche idea lui?

    RispondiElimina
  5. Ma la porta non può restare aperta per una questione di sicurezza?
    Andrea

    RispondiElimina
  6. beh, non c'è bisogno di aspettare ebay, quei campanelli li vendono alcune ferramente e tutti i cinesi! ma mettere un cartello con scritto "il campanello è rotto, bussare con le nocche"? :)

    RispondiElimina
  7. utente anonimo12 marzo 2010 22:11

    Altro consiglio: usare quelle campane eoliche da mettere all' interno così quando entrano le senti vibrare....la signora annamaria

    RispondiElimina

  8. è da ieri che il campanello della porta ha deciso di farmi mobbing

    muahahahaha :)

    RispondiElimina
  9. utente anonimo14 marzo 2010 13:59

    Quoto "impiegatasclerata"sono comodi, e puoi impostare diversi tipi di suoneria.e costano poco. Se lo vuoi attaccare con il biadesivo, basta metterlo sul vetro della porta vicino alla maniglia, così eviti pure che qualche vecchio non vedendolo ti sfondi il vetro a furia di bussare!!!

    HAILLWOOD75

    RispondiElimina
  10. utente anonimo14 marzo 2010 18:42


    Dlin Dlon!

    RispondiElimina
  11. Lascia fuori un rotolo di scotch e un cartello. "incollate gli orologi al vetro e tornate domani per il cambio pila". Poi metti un catello sulla vetrina successiva "SI DOMANI; OGGI NON POSSO"

    RispondiElimina
  12. utente anonimo15 marzo 2010 21:55


    MA NON PUOI METTERE I "SONAGLI" MECCANICI??? Le robe cinesi in alto che fanno ti du ti du.. Ce ne sono di non fastidiose e carine.

    Come farai quando l'energia elettrica sarà razionata e comunque avrai dei rompipalle che nel mondo post-petrolio vorranno la loro pila del cazzo cambiata??

    firmato
    Peak Oil was in 2005

    RispondiElimina