venerdì 15 ottobre 2010

McGyver antigelo

Questo è un McGyver che apprezzo nelle intenzioni... mi ha fatto troppo ridere. Ok in realtà tutti i McGyver mi fanno ridere, quando mi portano i loro orologi totalmente sminchiati mentre cercavano di ripararli da soli.

In effetti il McGyver di cui ora vi narro, non ha cercato di aggiustare l'orologio, bensì... 

Il sessantacinquenne in questione sta ritirando un orologio a cui ha fatto cambiare la pila. Lo tira fuori dalla busta, mi dice che è felice che funzioni ancora perchè è un orologio bello chiaro da leggere, le lancette sono ben visibili... l'unico problema è che essendo un orologio in acciaio, la mattina quando lo indossa è freddo, appena lo mette su sente una scarica fredda lungo tutta la mano. E allora... la mattina prima di metterlo appicica al fondello un feltrino di quelli per i mobili (parole sue!), così non c'è contatto fra il fondello e la mano, e il feltrino gli tiene pure caldo. Poi a metà mattinata toglie il feltrino, quando fa caldo.

Ebbravo McGyver. Hai trovato una soluzione vagamente complicata e antiestetica, ad un problema quasi inesistente e comunque risolvibile sicuramente in altra maniera.


12 commenti:

  1. utente anonimo15 ottobre 2010 16:52


    ma dove vive in un iglù?

    e io che pensavo di essere freddoloso

    RispondiElimina
  2. Beh, meglio il feltrino delle eventuali alternative tipo metterlo sul calorifero,  fargli fare una passatina sul fornello accesso, qualche minuto nel forno o nel microonde......

    RispondiElimina

  3. E io che mi limito a metterlo sopra alla maglia, se è troppo freddo, finché non si riscalda e lo passo da sotto! :D Domani comprerò i feltrini appositamente per questo! :D

    RispondiElimina
  4. si merita anche un :genio!artista!

    RispondiElimina
  5. Se lo fa ogni mattina, non oso pensare il fondello in che condizioni è ... pieno di residui di colla e tutto appiccicaticcio con lo sporco attaccato. La colla dei feltrini la ricordo piuttosto tenace ...

    RispondiElimina
  6. Ma solo d'inverno o anche d'estate ?
    ... Spero solo la prima
    più che i feltrini cmq occorrerebbe un controllino da uno specialista "bravo" ...;-)))

    RispondiElimina

  7. Eh, si', perchè tenerlo stretto in mano venti secondi sarebbe troppo complicato e faticoso...

    RispondiElimina
  8. utente anonimo18 ottobre 2010 12:12

    Signori miei secondo me non considerate un aspetto che va invece tenuto presente: è una persona anziana, magari con dolori alle mani, a qualcuno è venuto in mente che potrebbe essere questo il motivo della sua scelta?
    Magari l'orologio è "pesante" a prima mattina e la scelta del feltrino potrebbe essere maturata come "ottimale" dopo varie sperimentazioni di "cosa funziona meglio".

    Mi spiace, ma in questo caso non sono convinto che sia PER FORZA uno sfigato...

    Andrea

    RispondiElimina

  9. Mai detto che sia uno sfigato, al limite uno che trova soluzioni (un po' più) complicate a problemi semplici...

    RispondiElimina
  10. x Andrea:
    ma tenerlo qualche secondo tra le mani mentre è seduto a tavola ...
    non sarebbe più semplice  ?
    (ok i dolori ... ma parliamo sempre di un orologio ... a meno che nn fosse di piombo ;-)))

    RispondiElimina