giovedì 24 maggio 2007

In Trasferta

Questa non è successa nel mio negozio ma è successa a me dal panettiere, vale la pena di raccontarla tanto per tenere basso il livello di intelligenza mostrato dalle persone quando sono in un negozio.


Arrivo dal panettiere e davanti a me c'è solo una ragazza, non prendo il numerino perchè di solito ci sono tre commesse e comunque la tizia mi ha visto. Dopo di me entrano 3-4 persone e prendono il numerino. Tocca a me e una sciura sui settanta anni mi urla veramente imbufalita: "Ma lei ha il numero tredici del numerino? L'hanno chiamata?"


Le dico che ero entrato dopo la ragazza col negozio vuoto, lo so che avrei dovuto prendere il numero ma la commessa mi aveva visto e infatti stava venendo direttamente da me a servirmi. Chiaro, no? No.


"Lo sa che è un dovere legale prendere il numerino? Le potrei far fare una multa!"


Ma vaffanculo va. Dovere legale??? LOL. La mia risposta col solito aplomb per fare incavolare la gente:


"Ma mi ha visto? Ho trent'anni, non è che ho paura che venga il vigile cattivo a prendermi. Se vuol passare avanti passi, ma non mi faccia ste minacce ridicole."


E' intervenuta poi la commessa-capo per servire la signora esagitata, la conosceva per nome, magari è una buona cliente... spero non entri mai nel mio negozio!


4 commenti:

  1. in america saresti finito sulla sedia elettrica per una cosa così! ringrazia la signora che non ha chiamato la vigilanza!

    ahahah che gente "che ghè 'n gir" (questa è una citazione)

    RispondiElimina
  2. e i ggiovani di oggi,mi sa che luccignolo potrebbe farci una puntata speciale su questa triste avventura

    RispondiElimina
  3. utente anonimo25 maggio 2007 14:07

    ma sapete che ho scoperto chi è l'autore di lucignolo? è mario giordano, quel giovane giornalista che non si capisce se è un uomo effemminato o una donna mascolina.

    durpes

    RispondiElimina
  4. mario giordano non è nemmeno così ggiovane.Egli è solo una grandissima disgrazia per il genere umano.

    RispondiElimina