mercoledì 23 maggio 2007

Swatch decorativi

Swatch

Sul bancone del negozio c'è un barattolo pieno di vecchi Swatch, abbandonati dai clienti delusi dal fatto che, se succede qualche problema all'orologio (si rompe il vetro, la corona, entra acqua, perda una lancetta, etc), lo Swatch non si può aggiustare. Li tengo come decorazione, son molto carini e li vedete in foto. Io non vendo Swatch.


Entra un cliente, gli si è rotta la corona. Gli dò la triste notizia che sullo Swatch non si può far niente, non esistono pezzi di ricambio. Adocchia gli Swatch rottamati e dice "Ma come, non può estrarre la corona da quelli da buttare? Mi pare un bello spreco!"

Gli ripeto che lo Swatch non si può aprire, quindi non posso smontare una corona da uno rotto e montarlo sul suo. Insiste, dice che magari ci prova lui (chiaramente è un orologiaio... vabbè). Ripeto cordialmente il no, ma lui insiste e insiste...

Per poco non l'ho spedito a calci in culo fuori dal negozio. Se dico No è NO. Solita regola. Controbattere con una risposta assurda mi fa girare le balle. Fingersi tecnici degli orologi non migliora la situazione.


ps: spiegazione tecnica: lo Swatch ha la cassa e il vetro fusi assieme. Ha solo il buco della pila, per il resto è impossibile accedere al movimento o al quadrante, non c'è nessuna apertura. Non si può cambiare la corona perchè è fissata all'interno della cassa, ovviamente.

13 commenti:

  1. se ne vuoi un altro paio te li posso fornire io. tra gli 8 e i 12 anni portavo l'orologio E giocavo a pallavolo. Trai le tue conclusioni.

    RispondiElimina
  2. non sapevo questa cosa della swatch...che fregatura!

    RispondiElimina
  3. l'unica cosa che sapevo anche io!

    RispondiElimina
  4. utente anonimo31 maggio 2007 11:06

    non potevi prendere uno swatch dal barattolo e consigliargli di sostituire lui il pezzo?

    "tanto è facile"

    RispondiElimina
  5. utente anonimo24 ottobre 2007 23:38

    ti comunico che il sottoscritto ha riparato attualmente più di 35 orologi. bisogna solo avere gli strumenti adatti ed il cervello. e sfido a notare l'intervento.

    quanto li vendi i tuoi usati?

    RispondiElimina
  6. i miei non li vendo. non hai letto il post? :)


    non mi interessa se tu li ripari. anzi guarda, posso dire a tutti che il negozio IL CIOCCO a milano (di fianco a piazzale loreto) questi interventi li fa. andate lì se dovete sostituire un vetro. è tutto fuori di garanzia e cose simili, ma se lo swatch che tanto vi ricorda il vostro primo amore, o boiate simili, si dovesse rompere e voi non potete viverci senza, andate e sentite cosa si può fare. solitamente la cosa non conviene, ma se è per motivi affettivi, dateci un occhio.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. allora sei un bugiardo e i calci in c..o te li doveva dare il cliente!!!

      Elimina
    2. per aprire uno swatch classico bisogna estrarre l'albero e corona a strappo, è facile capire come qusto intervento nel caso di mancanza della corona necessiti che almeno un moncherino esca dalla cassa, in + nello strappare l'albero significa la possiiblità che si rovini in modo definitivo il movmento. dopo aver strappato l'albero bisogna togliere il vetro, che essendo di plastica significa nel 99% dei casi sostituirlo. anche ammettendo che si trovino ricambi e sinceramente ne dubito, x un orologio da 25 euro ne vale la pena? lo swatch non è stato concepito x essere riparato, altrimenti ne avrebbero permesso l'accesso al movimento interno, è un orologio usa e getta, fatevene una ragione... se spendi poco godi poco cosi funziona il mondo dalla sua creazione.

      ps x orologiaio frustrato, i tuoi clienti ti stanno seguendo anche sul blog misa :-p... hai tutta la mai solidarietà

      Elimina
  7. allora perchè dici che non si può aggiustare se in realtà si può sistemare? mah..

    RispondiElimina
  8. Il solito contapalle, lo swatch si ripara eccome. Ad esempio per il vetro: http://www.ilgiornaledellusso.it/2011/10/12/lusso-e-uno-swatch-con-il-vetro-nuovo/

    La verità in primis chè che non avete voglia di lavorare, e poi che così la gente ne compra uno nuovo.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Se è un tentativo di spammare il link, è il tentativo più goffo e patetico che io abbia mai visto. E' curioso perchè l'articolo è uscito il 12 e dopo soli 4 giorni c'è già qualcuno che me lo linka qui, su un post di cinque anni fa, venendomi a rompere le palle. Comunque nessun problema carissimo, il link te lo lascio, ma solo perchè oltre a non aver voglia di lavorare non ho nemmeno voglia di metter mano alla gestione commenti del blog e cancellare il tuo post.

      Elimina
    2. Ah, e se "il giornale del lusso" pubblica un articolo su quanto è bello e lussuoso cambiare il vetro a uno Swatch, vuol dire che l'italia è in crisi profonda ed un orologio usa-e-getta viene elevato a pezzo incredibile a cui vale la pena cambiare il vetro. O tempora, o mores...

      Elimina
    3. concordo con orologiaio frustrato,
      per un lavoro che fatto bene ci vogliono almeno 5/6 ore quanto dovresti chiedere a un cliente che pensa di spendere 10 euro?
      per fare la revisione a un orologio serio tipo zenith o omega vi informo cari clienti anonimi che ci vogliono almeno 250 euro in su.
      lo swatch vale di per se sulla baia pochi euro, nessuno ne spenderebbe 40/50 per un cambio vetro. E poi anche se il ciocco può cambiare il vetro o la corona (forse) se si rompe il movimento è morto e basta, non si accede al movimento nemmeno tagliando la cassa.
      saluti

      Elimina