martedì 13 ottobre 2009

Maglia sparita, o donna ingrassata?


Ora, ditemi voi come fa uno a non scoraggiarsi col proprio lavoro a contatto col pubblico, quando ormai il pubblico dà segni di cedimento di testa.

Sono cinque giorni esatti che sono assediato, ma proprio sottolineo assediato, da colossali rompipalle, una quantità enorme, molto più della norma, che rompono su tutto, molto più della norma. Sabato ero depresso, oggi vabbè, son stato due giorni a riposo e sono un po' più ottimista, ma ormai la gente è fuori di testa...

Ecco un bellissimo esempio di stamattina.


Tizia sui 50 anni, Sabato ha portato un orologio per cambiare la pila, lo lascia fino ad oggi, no problem.

Non ha problemi ad aspettare perchè mi dice che non lo indossava da quattro anni, l'ha trovato in un cassetto e voleva tornare a metterlo. Orologio: "da battaglia" Citizen, casa e cinturino acciaio dorato, valore sui 75 euro.


Oggi viene a ritirarlo. E' già a posto sull'ora, perfetto, lo indossa. Ahia. Le va stretto. Mentre io mi accingo a chiederle se per caso ha a casa delle maglie, che lo allarghiamo, scatta l'infamata, quell'accusa che fa tanto "fan di striscia la notizia, che sa benissimo che tutti i negozianti sono lì per fregarti":


"Ma mi avete tolto delle maglie?"

"Proprio no... c'era solo da cambiare la pila e abbiamo fatto solo quello."

"No, perchè prima mi andava"

"Non so, non ha detto che non lo metteva da anni?" (spinoso far capire a una donna che magari ha messo su peso)

"No, no, l'ho provato prima di venire qui ed era giusto"

"Mi sa che si è sbagliata..."

"Mi avete tolto almeno due maglie!"

"Togliere le maglie è un lavoro in più per me, non è che lo faccio a caso, mi scusi!"

"C'è qualcosa che non quadra"

"Signora, ma cosa me ne dovrei fare delle sue maglie?"

"Non so, magari le servivano, ma a me ora è stretto, me le deve rimettere!"

"Le dico che le sue maglie non le ho tolte... non sono d'oro, cosa me ne farei di due maglie d'acciaio dorato di un orologio usato? E anche se fossero d'oro, non le avrei tolte... figuriamoci."

"Ma io sono sempre venuta da voi per cambiare le pile e non mi era mai successo!"

"Sì ma infatti non è successo niente!"

"Non sono convinta!"

"Sinceramente sto iniziando un po' ad offendermi, se non si fida dell'operazione che abbiamo fatto!"

"Oh ma no, tanto continuerò lo stesso a venire da voi per le pile!"

"Guardi, se non si fida del mio lavoro, per me può anche non venire più! Non è bello sapee di lavorare per persone che non si fidano."

"No, no, tornerò, non si preoccupi!"


E così, è finita così, non ha parlato più di maglie. Boh. E' bastato mostrarmi un po' seccato?

E comunque, anche se non fosse mai più venuta per le pile, non è che a me sarebbe dispiaciuto... E poi, si torna sempre sul punto: ma se a voi dicessero, con garbo ma comunque chiaramente, che sarebbe meglio che non andaste più in quel negozio, voi non direste "Uh ok, che offesa, ora non vado più?". Sta gente non la si riesce nemmeno ad allontare... boh. Sigh.


Tutti gli altri "casi" di sti giorni sono piccole cose di piccole persone, ma sul serio nell'ultima settimana hanno veramente esagerato con le richieste assurde, le fisime, e cose simili. Aiuto!!!


ps: un saluto al forum "orologi.forumfree.net" - oggi sono arrivati una marea di visitatori da un loro topic (io non c'entro niente!), e devo dire che fino ad ora sembra che i commenti al blog siano positivi, al contrario di altre volte in cui siti di orologeria mi massacravano. Ricordo sempre con affetto un forum dove mi definivano "minus habens" perchè non cambiavo le pile subito... LOL!

Bravi, avete capito lo spirito del blog... che parla del declino della civiltà, più che di orologi in senso stretto. Che il Baume et Merdier sia con voi! ;)

10 commenti:

  1. '-.-  che scema a dare del ladro al suo orologiaio e poi aver la faccia tosta di dire "no no stia tranquillo tornerò!"  Cavoli a quel punto stai più tranquillo se non viene più

    RispondiElimina
  2. utente anonimo13 ottobre 2009 21:06

    ricambio il saluto, visto che ho conosciuto questa pagina proprio grazie al forum di o&p, e ti faccio i complimenti per il blog, ho letto qualche pagina e ci sono delle situazioni tanto allucinanti da essere veramente divertenti, scritte poi veramente bene!

    ciao
    dEUS

    RispondiElimina
  3. utente anonimo13 ottobre 2009 22:29

    ciao non è che nel cambiare la pila per avere un accesso + agevole il ragazzo delle pile ha aperto il cinturino e nel rimontarlo ha messo l'ansetta sulla chiusura in un buco che stringe il cinturino? a me capita spesso di levare l'ansetta e nel rimontare non ricordare la misura.

    cmq non giustifica le stupide accuse

    RispondiElimina
  4. #4: è un'ottima osservazione... ma purtroppo, i buchi era allargati al massimo!!! :(

    la cosa triste (per la signora) è che se non avesse fatto la stronza, dopo averle chiesto se aveva le maglie a casa, le avrei detto che gliele mettevo io, che quel modello lo vendo e di maglie di scorta ne ho, e un paio gliele avrei messe gratis come "servizio al cliente".
    ma vabbè, ha voluto fare la scenata, e allora la mia offerta mi è rimasta fra le labbra. se torna e dice che a casa non ha le maglie, beh, quelle che le metterò, me le pagherà... d'altronde è lei che, anni fa le ha perse, si prenda le sue responsabilità.

    RispondiElimina
  5. Secondo me ha fatto la scenata perchè sperava che per non perdere un cliente le mettessi le maglie gratis.
    Oppure è semplicemente paranoica, ci sono tante persone che vivono costantemente col terrore di essere fregate che alla fine vedono imbrogli pure dove non ce ne sono :/

    Eugeal

    RispondiElimina
  6. eh sì! la mafia russa ci va matta, per le maglie usate di cinturini usati! meglio ancora se sono di acciaio dorato un po' scolorito... fan proprio gola ;) 

    RispondiElimina
  7. Della serie "prendi una donna e trattala male"...
    secondo me le persone "inventano" per rendere le loro vite un po' più interessanti.
    Si confermo la mia tesi...deve essere così!

    RispondiElimina
  8. utente anonimo14 ottobre 2009 18:22

    "No, no, tornerò, non si preoccupi!"  Non è che magari era una velata minaccia di tornare col Gabibbo o roba simile?

    Fabio

    RispondiElimina
  9. ahah, no, era detto in tono rassicurante! non era fatto una minaccia! :)

    RispondiElimina
  10.  Secondo me è proprio solo l'abbaiometro medio che si sta alzando: alla gente piace poter dire di "avergliene dette quattro", anche se poi alla fine rimette la coda tra le zampe e se ne torna a casa.
    Chissà quest'evento riferito da lei cos'è diventato! 
    Non deprimerti caro Clerk...non è facile per nessuno.

    lia

    RispondiElimina