giovedì 31 luglio 2008

McGyver - seconda serie

Seconda e terza serie, per l'esattezza, dopo il successo del primo McGyver che usava il coltellino svizzero per cambiare la pila con risultati imbarazzanti.

Son vicine le vacanze, tutti devono partire e tutti vogliono la pila subito, e per magia tutti sanno come si cambiano le pile, soprattutto degli orologi impermeabili.


Due casi in due giorni... il primo l'ho audio-registrato, sentirò il risultato poi casomai lo pubblico per la vostra gioia!


Primo Caso: anziano con "l'orologio lombardo", ovvero anzichè i numeri in cifre, ha scritto i numeri in dialetto lombardo "vun du tri". Pila, me lo deve lasciare, ma ne ho bisogno subito, me lo deve lasciare, sapete la solfa, finchè lui dice "nono, lo apro io, mi dia un cacciavite". PRONTI!

Sapete che il per il fai da te son sempre pronto! Quando vado a prendere il cacciavite, prendo anche il registratore. La registrazione parte con la mia voce che dice "Mmm faccia attenzione che quello è un cacciavite in acciaio e l'oroloio è tutto in plastica, può rigarlo se non peggio". Lui va avanti imperterrito e l'orologio lo apre. Dentro, la batteria è tenuta ferma da una vite e da un minimicro pezzetto di metallo, è insomma una cosa più complicata del previsto (di solito le pile non hanno un fermo microscopico da svitare!), lui la svita lo stesso, il tutto stando in piedi dietro al bancone, con la vitina che sparisce dopo mezzo secondo. Io son lì che mi godo la scena pregustando la fase della chiusura, e gli porgo sorridente la pila richiesta.

La mette dentro, l'orologio fa tic, è il momento di chiudere. Prima va riavvitata la vitina. Dov'è? Dov'èèèèè? Ah eccola. Ok ora come si infila una vitina in un buco microscopico, usando le dita e non le pinze? Parte un primo "Figlio di mignotta" (LOOOL, ho registrato tutto!), poi delle sommesse bestemmie, alla fine, ammirevolmente, il tizio ci riesce anche a sistermarla. Poi chiude l'orologio a pressione, va per mettere sull'ora... e nota che la lancetta dei secondi fa uno scatto avanti e uno indietro, orologio rotto insomma, come farà a leggere le sue ore lombarde adesso?

Probabilmente l'orologio era già rotto, ma a me piace pensare che l'abbia rotto il tipo, col cacciavitino, le viti smontate a cazzo, e la generale faciloneria tipica di Mastro Cojone, il cliente saccentone (questo nomignolo l'ha creato la Pazzarredatrice).


Secondo caso, due tamarri sui quarantanni (ergo pure patetici). Uno ha un Sector subacqueo, pila subito, manco per sogno, lui dice che la fa lui, gli dico che se lo apre lui poi nn deve bagnarlo assolutamente, ma lui... l'ha già aperto a casa! E ovviamente ha perso la pila, quindi non sa che dimensione ci vuole (un classico). Io nella mia magnanimità e voglia di divertirmi, so benissimo che pila c'è dentro e gliela vado a prendere, perchè gustarsi lo spettacolo di qualcuno che a mano cerca di chiudere un orologio subacqueo è impagabile (serve una macchina per pressurizzarlo, e cazzi e mazzi). Prende la pila, la inserisce, l'orologio riparte... la cassa ovviamente non si chiude! Smadonna un po' ma poi mi nega lo spettacolo, seccatissimo dice all'amico "paga e andiamo, dai che lo finisco a casa" - lui avrebbe voluto smerdarmi mostrandomi quanto è bravo a cambiare la pila subito mentre io gli dicevo che doveva lasciarmelo fino a domani...

Ora, se gli va bene, avrà chiuso l'orologio (se gli va bene... se invece torna a farlo chiudere da me, lo deve lasciare fino a domani lo stesso!), ma appena lo userà al mare, benvenuto allagamento del movimento, byebye funzionamento! :)


PS: Questa settimana sto tenendo il conto delle persone che non mi lasciano la pila perchè devono partire il giorno dopo. E' una soddisfazione mandarli via!

12 commenti:

  1. ahahahaha!!!!

    addirittura 2 MacGyver?? Wow che fortunato!!!

    p.s. ma a che gli serve l'orologio in vacanza? io in vacanza spengo anche il cellulare, non voglio sapere che ore sono, sennò che vacanza è?

    RispondiElimina
  2. Incredibile come questi individui riescano a risvegliare il lato sadico che è in te...

    RispondiElimina
  3. AHAHAH!

    L'orologio lombardo per chi non e' necessario?! XD

    Che impediti.

    RispondiElimina
  4. quello dell'orologio lombardo doveva essere un leghista, altrimenti non si spiega

    RispondiElimina
  5. utente anonimo31 luglio 2008 13:07

    P., sono risentito dal commento sui due tamarri quarantenni! Quando vedrai come ho messo il Ducati capirai... ;)

    RispondiElimina
  6. credo siano tutti parenti dell'altro...il primo era il nonno mentre il secondo forse il fratelloXDDD

    se ti pago mi fai assistere a queste scene? solo che nonostante il mio autocontrollo non so se riuscirei a non scoppiare a ridere in faccia al cretinoXDDDD

    RispondiElimina
  7. utente anonimo31 luglio 2008 17:06

    Nooooo, i tamarri sono i peggiori!!!

    Giulia

    RispondiElimina
  8. dico, vale la pena rovinarsi definitivamente un sector o orologio particolare solo per non lasciare la pila? i cellulari hanno gli orologi, per cui la prossima volta o ti ricordi qualche giorno prima di cambiare la pila (perché non credo che tutti si fiondino da te subito quando si ferma l'orologio) o aspetti ancora 15 ore (ho scritto 15 per prendermi larga) e fai sì che qualcuno ti cambi la pila senza: danneggiarti l'orologio, cancellarti di fatto la garanzia (se è nuovo) perché l'hai aperto tu, rendertelo permeabile (e dunque inutile per il suo scopo)... così poi, per queste 15 ore che hai voluto 'risparmiare' dovrai lasciare l'orologio al negoziante che lo manderà in assistenza e chissà se e quando lo rivedrai vivo e a che prezzo.

    il tutto per non lasciarlo una sera una?

    immagino che cambiare la pila ad un piccolo fossil da donna sia uno scherzo. io non saprei da dove cominciare e di certo non mi cimenterei rischiando (vista la legge di murphy) di romperlo. ergo, lo lascio a chi lo sa fare, gli pago quello che gli devo (sperando che sia onesto) e poi sono tranquilla.

    ok, sono paranoica.

    RispondiElimina
  9. utente anonimo1 agosto 2008 11:54

    OOOHHHMAMMMA!! Ti linko ;)

    - Fyaa -

    RispondiElimina
  10. utente anonimo1 agosto 2008 17:43

    E' un pò che leggo il tuo blog e mi sento, con tutto il cuore, di dirti che sei semplicemente geniale!


    Complimenti! Tutta la mia stima ed ammirazione per la pazienza che hai con i clienti...non sai quanto ti capisco!


    V.

    RispondiElimina
  11. oddio vojo l'orologio lumbard!!!!

    RispondiElimina
  12. come godo per quel pirla con il suo orlogio lumbard del cazzo.

    Però anche i due tamarri..non so chi sia più pirla fra questi mcgayver dei poveri!

    Bè,il leghista vince automaticamente mi sa

    RispondiElimina