mercoledì 16 luglio 2008

Pila Infantile

Chi mi conosce sa che amo i bambini... magari lo troverete strano da credere, ma ci ho lavorato anche insieme, e tutt'ora ogni tanto lo faccio, la sera. Però questo.... questo... grrr...


Sto cambiando un cinturino ad un cliente quando entra una signora con un passeggino. Dopo 30 secondi il bambino di 3, massimo 4 anni chiede: "Dov'è il signore delle pile?"


Passo 2 secondi a pensare che "signore delle pile" è un nome figo, poi comprendo che mi si prospetta una classica menata della pila subito e mi si gela il sangue mentre ancora sto finendo col cliente precedente, e in generale NON VOGLIO essere ricordato come colui che cambia le pile. Come "splendido giornalista e fotografo" magari, ma non "cambiatore di pile". "Signore delle foto live" è meglio, no?


Finito col cliente col cinturino, passo a loro e sorpresa delle sorprese:

"Devo cambiare la pila all'orologino di mio figlio"

"Nessun problema, me lo deve lasciare, vien pronto per domattina!"

"No ma lui lo vorrebbe subito"

"Purtroppo è una cosa che fa il tecnico la sera, è sempre per il giorno dopo"

"Ma come fa lui?"

BAMBINO: "Come faccio io?"

"Dai, giocherai con qualcos'altro!"

BAMBINO: "Nooooo!"

"Mi spiace ma è così!"

"Proprio non si può fare niente?"

"Domattina è qui, su, non è troppo da aspettare!"

BAMBINO: "Cattivo!"


Mio pensiero: "Bambino... bambino... ma vaffanculo va"

Parole uscite da una bocca seccata: "Allora?"


"Massì, lo lasciamo, ma domattina deve essere pronto eh!"

"Ho detto che sarà pronto, e pronto sarà!"


Che due palle, pure da bambini?????????

E in ogni caso: maledetto, mi hai spezzato il cuore!!!!! :(((((

15 commenti:

  1. Caspita, se è così viziato da piccolo figurarsi come vien su da grande! Dovevi mollargli 4 pappine costruttive :-D


    ps."cattivo"...uahahahah

    RispondiElimina
  2. caspita, hai bloccato la crescita ad un bambino di 4 anni che già sa leggere l'ora ed ha una vita così intensa da necessitare asssssssssssssssolutamente di un orologio.

    crudele.

    RispondiElimina
  3. utente anonimo16 luglio 2008 10:48

    nooooooooooooooooo, insultato da un infante!

    non ci posso credere!

    SYLVIA

    RispondiElimina
  4. utente anonimo16 luglio 2008 10:55

    Che zappa sui piedi che ti sei dato!!! 1) Hai traumatizzato la creatura, 2) Chissa' ora come crescera' questo qui, 3) Sai che, per tutta la sua vita, lui verra' da te per cambiare le pile con l'ansia e il terrore nel cuore perche' tu sei stato *CATTIVO!*

    Mi sa che la zappa era meglio se la davi sulla sua testa...

    Lemmyfan

    RispondiElimina
  5. beh in clerks c'era la bambina che metteva nella merda il gestore del negozio, comprando sigarette per la mamma e iniziando a fumarle lei davanti a tutti.

    insomma pure i bambini van tenuti sott'occhio, maledetti!!!

    RispondiElimina
  6. guarda, sarà che son madre, ma non ci ho trovato nulla di strano o di particolarmente "viziato" nel comportamento del pargolo :-) I bambini hanno un senso del tempo diverso dal nostro, decisamente, ed anche delle priorità ;-) I genitori cercano di mediare, di gestire quando e come possibile, di non incaponirsi sulle scemenze come bimbi di 3 anni :D Insomma io con mia figlia le battaglie me le scelgo..

    RispondiElimina
  7. La mamma avrebbe dovuto dire "pazienza non si può fare, aspettiamo" non "ma come fa lui?"...ma come fa lui che?


    ps. io avevo un flick flak da piccola. Lo misi all'asilo una volta e si ruppe (non so come). Mia mamma mi disse "è rotto, lo portiamo ad aggiustare" e non ricordo di aver patito le pene dell'inferno nell'attesa eheheh

    RispondiElimina
  8. Be' la mamma c'ha provato, ecco :D

    Dai che alla fine il pargolo che rugnava vojol'orologiovojol'orologiovojol'orologiooooooooo se lo sarà sorbito lei, in negozio da venire a riprendere domani c'ha lasciato solo l'orologio ;-)

    RispondiElimina
  9. se a 3 anni è così non oso immaginare quando sarà un po' più cresciuto e frequenterà il mio abiente (e qui parte la musichetta di psyco)..arghhhhhhhhhhhhh non ci voglio neanche pensareeeeeeeeeeeeeeeee T_____________________T

    RispondiElimina
  10. AH AH AH... pov3rino!!! :D

    (e parlo di te ovviamente....)

    Che dire, i bambini di oggi saranno gli aciduli clienti di domani purtroppo... e questo bimbo qua mi sembra già sulla buona strada per diventare in futuro un fenomenale scassamaroni!!!

    Che la pila sia sempre con te Luke...

    RispondiElimina
  11. Hai appena creato un potenziale serial killer. Pensa fra trent'anni quando leggeremo dell'assassino dall'orologio scarico : colpa dello shock subito alla tenera età di 3 - 4 anni , quando un orologiaio cattivone gli negò la pila.

    RispondiElimina
  12. Nooo povero Clerks!!!

    Posso lasciarti un abbraccio per il tuo cuore spezzato? :)

    RispondiElimina
  13. Ommioddio!!!! Così giovane e già orologio-dipendente? Chiamate un esorcista!!!


    La cassiera

    RispondiElimina
  14. ma si dai i bimbi si possono anche sopportare, a me un bimbo di quell'età mi ha chiamato de sia,ho capito che mi ha confuso con de sica per via della pubblicità tim-indossavo la mia meravigliosa camicia tim

    RispondiElimina
  15. Hehe blog divertentissimo, parola di fan di Clerks...e anche di Heroes, lo segui anche tu eh? :D

    Proseguo con la lettura!

    Qu33nb33

    RispondiElimina