mercoledì 23 settembre 2009

Rette Parallele

Entra una tizia sui cinquant'anni.

Mi dice che sta cercando un orologio Citizen da donna bicolore perchè glielo hanno rubato e voleva ricomprarlo uguale perchè è un ricordo di laurea, e allora voleva riaverlo a tutti i costi.

Che culo, la signora: io ce l'ho, proprio l'orologio che cerca!

E' quasi commossa, dice che ok, forse ha la ghiera un po' più sporgente del suo (che ad occhio, doveva essere stato prodotto 25 anni fa, auguri a trovarlo identico), ma è proprio lui! E costa pure poco, 70 euro, meno di quanto pensasse di spendere la signora!


Affare fatto? La signora era pronta a entrare nel tag "clienti stupendi" di questo blog?

Troppo facile. Era chiaro che doveva finire sotto "assurdità" e "rompipalle".


La signora si rimira e rigira fra le mani l'orologio, quando...

"OH NO! Ma c'è un difetto di fabbricazione!"

"Mi dica!"

"La scritta Citizen Quartz non è su due righe esattamente parallele, la seconda riga tende verso l'alto!"


Guardo.

Guardate anche voi.

Tenete conto che la scritta è lunga 4 millimetri e alta 1.5 millimetri.





"Erm, secondo me è un effetto ottico!"

"Eh no maledizione, è proprio un difetto di fabbricazione, non ha un altro orologio come questo? Questo sarà uscito male!"

"Sì ora vado a vedere se ne ho un altro, ma calcoli che son cose stampate, non è che sia fatto a mano... sono tutti uguali..."


Vado a vedere. Ce n'è un altro. La signora lo guarda. Ancora con sta cazzata delle rette non parallele. Io mi smarono, è chiaro che l'acquisto non andrà in porto a causa di questo gravissimo difetto di fabbricazione inventato. Quindi non le rispondo più quando mi dice che dovrei avvisare la citizen per questo errore di produzione, chissà quanti modelli sono in giro difettati così, e che è un peccato, e che comunque ci penserà e magari lo comprerà lo stesso nonostante il difetto, e che però quando l'occhio ti va su un difetto, non te lo togli più di mente, sà come la lingua che batte dove il dente duole...


Il difetto di fabbricazione alla fine l'ho notato anche io. Nel cervello della signora.

28 commenti:

  1. eh lo so è dura avere la vita rovinata da un millimetrico difetto di stampa della scritta....pensa cosa potrebbero dire gli amici se se ne accorgono.....

    RispondiElimina
  2. Clerks: un orologiaio o uno psicoterapeuta???


    Mymaya sloggata

    RispondiElimina
  3. Secondo me, mentre lo guardava, dentro di sè ci ha ripensato, e non sapendo come giustificare il fatto di aver cambiato idea circa l'acquisto, si è inventata su due piedi un difetto inesistente. ;-)


    ciao

    Angelo

    RispondiElimina
  4. è risaputo che il demonio è nascosto nei dettagli! :D

    RispondiElimina
  5. Angelo, anche io penso le sia passata la voglia di comprarlo (chissà erchè poi!). Ma allora fai la persona normale e civile e dici "ah benissimo, ora so che c'è, ripasserò a prenderlo!", e poi non torni.


    non mi obblighi ad andare di là, frugare fra gli orologi, portartene un altro per il confronto, per poi continuare a sparare cazzate...

    RispondiElimina
  6. Secondo me, quando ha scoperto che era un orologio da 70 euro ha pensato non confacesse ad una signora del suo rango.

    RispondiElimina
  7. La signora in questione sta male secondo me, o è tirchia da morire o ha davvero bisogno d'aiuto... o entrambe le cose...

    Presentagli FBI!!!!

    Sarebbero perfetti insieme...


    RispondiElimina
  8. semplicemente e clincamente:una pignola scassacazzo alla ennesima potenza!

    RispondiElimina
  9. Ti caposco perfettamente:

    molta gente rompe le scatole.

    Però il difetto si nota anche al pc.

    RispondiElimina
  10. Ma no! E' stampato in prospettiva...

    lol

    RispondiElimina
  11. guardate che è un effetto ottico... nel senso, la Q sta sotto la C, hanno entrambe le parti curve che quindi non sono "parallele". La T e la E sono invece parallele, in quanto le righe che compongono le lettere sono parallele.


    il difetto sta nei vostri occhi... e nella testa della gente...

    RispondiElimina
  12. Ora, non per fare l'avvocato del diavolo, ma che sia un reale difetto o un gioco di luci/illusione, pare davvero che la scritta quartz vada verso l'alto.


    Sinceramente, non avrei comprato neanche io quell'orologio. Mi sarei scusato con te e magari avrei comprato qualcos'altro "per cortesia", ma l'orologio non l'avrei preso.

    RispondiElimina
  13. ...ok.

    un altro caso per striscia la notizia, quindi.

    RispondiElimina
  14. Ma voglio dire... ti rubano un regalo relativo a qualsiasi occasione... e tu lo rimpiazzi? Ma perchè? Non sarà mai e poi mai la stessa cosa, tanto vale comprare un orologio completamente diverso e legarlo ad un'altra ricorrenza. No?

    Ecco, già da qui dovevi capire che alla signora mancava un venerdì (e magari anche un giovedì...)

    RispondiElimina
  15. signori e signore, staserà mi recherò dall'orologiaio frustrato a controllare l'orologio in questione.

    domani vi farò sapere se è un effetto ottico oppure un vero caso di orologio difettoso.

    nel frattempo, si accettano scommesse ;)

    durpes

    RispondiElimina
  16. '-.- di tutte se ne inventano...

    RispondiElimina
  17. forse era una prof di geometria o di matematica. infatti in geometria e matematica due rette parallele si incontrano all'infinito. lol


    hai tutta la mia comprensione

    RispondiElimina
  18. durpes conferma dopo aver visto l'orologio: "ma che cazzo dice sta qua?"


    ripeto, per chi ancora dice che non sono parallele, che stiamo parlando di due righe scritte in una altezza di 1.5 millimetri. prendete un righello e calcolate quanto sono grandi, di quanti micron di millimetro potrebbe essere una differenza di parallelismo. forse con gli strumenti del cerne di ginevra si potrebbe calcolare, a occhio nudo non esiste.


    e in ogni caso, è un'illusione ottica ;)

    RispondiElimina
  19. ma scusa si vede da qui che NON SONO PARALLELE (all'asse terreste visto in prospettiva di tre quarti da dietro meno due alla seconda) eh!

    'somma, non ci sono più gli orologiai di una volta...




    :P

    RispondiElimina
  20. Eh si... tutti possono laurearsi.


    Fyaa

    RispondiElimina
  21. Un chiaro caso di Disordine Ossessivo Compulsivo e tanti auguri a eventuali marito e figli... :-)

    RispondiElimina
  22. Andrà a finire che la coppia di orologi citizen sarà venduta a chi possiederà occhiali tali da correggere il difetto prospettico del vetro che copre il quadrante :-)

    RispondiElimina
  23. E se avesse tentato di farsi fare lo sconto? XD

    (Complimentissimi per il blog!)

    RispondiElimina
  24. Oh, guardato e riguardato, l'ho stampata per vederla grande, l'ho ingrandita con lo zoom....MA DOVE CAZZO SI VEDE CHE NON SONO PARALLELEEEEEEEEEEEE...


    Libraio

    RispondiElimina
  25. hahaha complimenti :) anche per la signora Burns/Mcgyver


    a proposito se vuoi venirmi a trovare questo è il mio blog: http://siamotuttimcgyver.blogspot.com/


    se vuoi facciamo un scambio link


    ciao!

    RispondiElimina
  26. è evidentemente un effetto ottico del vetro, hai ragione tu, la QU trae in inganno rispetto al TZ di quartz che ovviamente hanno la linea dritta sopra


    ma poi parliamoci chiaro, CHI CAZZO E' CHE NON COMPRA UN OROLOGIO PER QUESTO ???


    Imho pensava semplicemente che fosse una roba più chic, si è resa conto che (almeno stando al prezzo) era paccottiglia, e ci ha ripensato :-P

    RispondiElimina
  27. confermo che trattasi semplicemente di una deformazione ottica!! il difetto non sta nell'oggetto ma negli occhi di chi lo guarda.

    RispondiElimina
  28. potevi darle una squadra ed un righello, così capiva che le rette erano parallele!!

    RispondiElimina