martedì 14 ottobre 2008

Ok, il prezzo è giusto

Sabato, ore 19.25. Penso già alla chiusura, anzi se non mi fossi attardato a vedere un videoclip su YouTube, avrei anche già chiuso, tanto la giornata era finita (fortunatamente con un buon incasso).

Suona una coppia: a quel punto spero che sia per un cambio pila e non per farsi vedere orologi, perchè non ho voglia di star lì fino a tardi.

QUINDI, ovviamente, la coppia è qui per farsi vedere un orologio da regalare alla sorella di lei. Sorella che compie cinquanta anni, una tipa sportiva ma a cui piace il classico ma non quello troppo classico, insomma potrei mostrar loro di tutto, ma fortunatamente mi danno un indizio: vogliono spendere sui 600 euro, perchè sono quattro fratelli e per il 50esimo compleanno volevano mettere sui 150 euro l'uno.

D'accordo, almeno salto tutti i modelli sui 350 euro che mi apprestavo a mostrare.


Alla fine, entrambi iniziano ad adorare un orologio molto bello, ha addirittura vinto dei premi di design, concordo anche io che possa essere il giusto anello fra sportivo e classico. Tutto perfetto, lo adorano, sono pronti a comprarlo, MA... MAAAAAA...

ma costa troppo poco!

Costa solo 470 euro e questo è inaccettabile, il mio negozio si è trasformato in "OK, il prezzo è giusto" e il marito pretendeva di trovare un orologio da 600 euro esatti, altrimenti niente. Mostro altri orologi, ma quelli più belli passano a 700 euro perchè hanno i brillantini dentro, e per carità con 700 euro la cassa va in bancarotta, devono essere 600 precisi!


Notare che sono le ore 19.45, loro due avevano debuttato dicendo che avevano fretta di comprare, perchè il regalo è per martedì e non hanno molto tempo per scegliere. Insomma sono con l'acqua alla gola, hanno trovato un orologio che piace a entrambi, ma il prezzo è troppo BASSO. Io dico che beh, possono aggiungere un mazzo di fiori, se tutti devono scucire 150 euro netti, altrimenti qualche altro regalino, qualcosa, ma no, devono spendere 600 euro di orologio. La moglie inizia a tagliar corto, dice che vuole prendere quell'orologio, il marito caga dubbi e capisco che li ho persi, dopo un po'. Inizio a tagliar corto anche io, loro mi chiedono se Domenica e Lunedì sono aperto, che ci devono pensare su, io NO che non sono aperto solo per i loro porci comodi.


Mi rassicurano allora che Martedì torneranno, perchè alla fin fine prenderanno quell'orologio (ci crederò solo quando avrò in mano i soldi), ma ecco il tocco di genio finale, quello che separa i cretini dai mentecatti, gli scemi dai decerebrati. Il marito apre bocca e...

"Sì, ok, 470 è il prezzo di cartellino, ma poi a noi cosa ci fa di sconto?"


Io penso che alla moglie venga un infarto, diventa viola dalla vergogna perchè, si vede, è lei la mente dei due, il marito è un pupazzo senza cervello ma che compensa questa sua mancanza, fingendo di essere esperto di vita e risoluto nelle decisioni (è grazie a lui se la vendita è saltata!).

Se passi venti minuti a lamentarti che l'orologio che stai guardando costa troppo POCO, che cavolo vieni a chiedermi lo sconto?


Le parole uscite dalla mia bocca son state tutte un girare intorno al concetto di dovere andare affanculo, probabilmente, (e di sconti manco a parlarne), la moglie non ha più parlato, è uscita che ancora era imbarazzata, lui è ucito promettendo che sarebbe passato Martedì. Martedì è oggi, vediamo se torna, il deficiente. Io ho chiuso il negozio con 25 minuti di ritardo, grazie a lui.

32 commenti:

  1. Ma si dai accontentali! Faglielo pagare 600 euro e non se ne parla più! ;)


    La Cassiera

    RispondiElimina
  2. sottoscrivo la cassiera.

    certa gente è geniale.

    RispondiElimina
  3. se torna di loro che hai avuto una circolare dalla ditta dell'orologio che gli cambiava il prezzo in 630€, così gli fai anche lo sconto.

    RispondiElimina
  4. utente anonimo14 ottobre 2008 10:56

    secondo me il marito oggi torna, e prentende di nuovo lo sconto.

    non potevo credere alle mie orecchie quando ha osato chiedere lo sconto dopo che per 20 minuti aveva detto che l'orologio costava troppo poco.

    e io che ero pure stata gentilissima e avevo pure riso alle sue battute!

    s.-commessina

    RispondiElimina
  5. utente anonimo14 ottobre 2008 11:24

    Voleva lo sconto cosi' non solo spendeva meno di 600 euro ma con un ulteriore sconto sulle 470 si prendeva i soldi degli altri dicendo che aveva speso 600 euro!

    sto immaginando!

    RispondiElimina
  6. utente anonimo14 ottobre 2008 12:15

    ahahahahahahah! da quando seguo questo blog questo è stato forse il post ke mi ha fatto ridere di più! Ke mentecatto il tipo lol

    Tracer

    RispondiElimina
  7. Mi associo alla proposta della Cassiera!

    Ti auguro che tornino a comprare quell'orologio, ma che stavolta venga solo la moglie...

    RispondiElimina
  8. Mi associo alla proposta della Cassiera!

    Ti auguro di vendergli quel benedetto orologio...ma che torni solo la moglie a comprarlo, però!!

    Buona giornata :)

    RispondiElimina
  9. Che idiota, lui!! Veramente idiota, non mi viene in mente un'altra parola. Anzi no, mi viene in mente il "fare la cresta"... Io mi sarei sotterrata della vergogna se fossi stata la moglie e avrei divorziato

    RispondiElimina
  10. Cavolo che razza di imbecilli pascolano liberi senza guinzaglio... troppi, decisamente troppi!!!

    RispondiElimina
  11. comunque son sicuro che conoscete il tipo di uomo descritto: una testa di cazzo clamorosa, ignorante al midollo, che però non ha coscienza di questo, e anzi si crede di essere il più furbo del mondo, e alle sue carenze supplisce con una boria incredibile che rovina tutto quello che gli sta intorno.


    ad esempio s., che era presente alla scena, ne conosce uno sotto forma di suo collega d'ufficio...


    il trucco di aumentare il prezzo è poco fattibile, visto che sono onesto e tutti gli orologi hanno il cartellino attaccato. certo che se avessi saputo che finiva così, avrei nacosto alla vista il cartellino e avrei agito come dite voi.

    ma, sapete, di solito la gente è felice quando trova qualcosa che piace e va benissimo E CHE COSTA MENO, quindi ero contento di offrire un modello perfetto e che faceva risparmiare un po'.

    RispondiElimina
  12. un orologio da 470...non lo vogliono perchè vogliono spendere 600 euro...poi lo volgiono ma chiedono lo sconto....interessante la logica di certa gente

    fagli un supplemento di 130 euro e non se ne parla più

    RispondiElimina
  13. utente anonimo14 ottobre 2008 14:59

    "una testa di cazzo clamorosa, ignorante al midollo, che però non ha coscienza di questo, e anzi si crede di essere il più furbo del mondo, e alle sue carenze supplisce con una boria incredibile"


    parole sante

    s.

    RispondiElimina
  14. utente anonimo14 ottobre 2008 16:47

    "Le parole uscite dalla mia bocca son state tutte un girare intorno al concetto di dovere andare affanculo..." AHAHAHAHAHAH Spirito di Darwin se ci sei...


    - Fyaa -

    RispondiElimina
  15. Questo post, và incorniciato e lasciato a vita in home, con targa premio a fianco...

    Delirio allo stato puro...

    RispondiElimina
  16. Verrai convocato tra qualche mese per l'istanza di divorzio tra i due.

    RispondiElimina
  17. mah...secondo me, con lo sconto, potevi anche sforzarti per arivare a 600 euro tondi, no?.....

    RispondiElimina
  18. utente anonimo14 ottobre 2008 20:10

    La semplifico:Vabbe' pero poteva ragionare in questi termini :4 fratelli 150 euro l'uno per orologio da 600 euro

    117,50 euro l'uno per orologio da 470 euro.Forse i due giorni per pensarci servivano a fare il calcolo.

    :-))))

    RispondiElimina
  19. Geniale.


    Ma perche' escono di casa?

    RispondiElimina
  20. utente anonimo14 ottobre 2008 23:40

    sei sicuro che nonsia una tecnica di stordimento per secondi fini? mi sembra troppo cerebralela situazione...o forse no...

    RispondiElimina
  21. NO, non sono tornati.


    saranno andati affanculo seguendo le mie indicazioni, e non sono più riusciti a tornare.

    RispondiElimina
  22. Io mi chiedo con che faccia da culo si possa chiedere uno sconto in questo modo, come se fosse dovuto. Perché poi?!

    Non hai i soldi per comprare una cosa? Bene, non la compri, non chiedi lo sconto.

    Ma se hai più soldi di quanti ce ne vogliono per comprare una cosa, allora comprala e taci!

    RispondiElimina
  23. A me sarebbe scappato un "mavaffanculo" grosso come una casa! Tra l'altro anche urlato...ma che gente!


    LibraioInalberato

    RispondiElimina
  24. notevole, un comportamento decisamente notevole.

    RispondiElimina
  25. utente anonimo16 ottobre 2008 21:31

    Uahahahaha!!!!


    Speriamo che ripassi per una nuova, avvincente, puntata!


    RispondiElimina
  26. wow!

    direi che "ok il prezzo è giusto" è davvero il titolo più adatto ^_^

    RispondiElimina
  27. c'è un degno sostituto della zanicchi...

    RispondiElimina
  28. c'è un degno sostituto della zanicchi in rete....

    RispondiElimina